Pink Floyd che passione: giovane musicista si laurea con una tesi su ‘Endless River’

“Sapevo che nella mia tesi avrei parlato dei Pink Floyd. Ho scelto Endless River perché è l’album più recente e meno battuto dagli altri”. Si racconta così Andrea Zanti, giovane neolaureato iscritto all’università di Catania, intervistato dal portale Diregiovani.it, intervista pubblicata anche dall’agenzia Dire. Andrea ha concluso il suo percorso di studi con una tesi di laurea in Lingue e Letterature Straniere: ha raccontato il potere e l’impatto dei Social Network nell’industria discografica e l’evoluzione del linguaggio nell’era di Internet. Nello specifico, la promozione di Endless River, l’ultimo album di inediti dei Pink Floyd, che contiene materiale mai pubblicato risalente a The Division Bell, album del 1994.

Andrea, “oltre ad amare i Pink Floyd da fan- ha detto a Diregiovani.it- sono anche un musicista e suono la chitarra in una tribute band, i Pink’s One”. Da qui, la scelta di coniugare la musica con l’Università: “Il lavoro è interamente in lingua inglese e questo è già il primo elemento in linea con il mio percorso di studi- sorride Andrea- la passione ha poi fatto il resto”. L’idea di mettere insieme studi e passione, quindi i Pink Floyd, era comunque nell’aria da tempo: “Sapevo dal principio che avrei realizzato qualcosa su ‘The Endless River’. Avevo pensato anche ad altri album dei Pink Floyd, ma poi ho scelto questo perché più recente e meno battuto rispetto agli altri”.

Dopo la laurea, il sogno: “Vorrei volare in Inghilterra, incontrare Polly Samson e naturalmente David Gilmour e Nick Mason”.

Qui l’intervista integrale, pubblicata dall’agenzia Dire e dal portale Diregiovani.it:

http://www.dire.it/27-07-2016/67680-pink-floyd-un-musicista-si-laurea-tesi-sul-gruppo/

http://www.diregiovani.it/2016/07/27/46959-tesi-pink-floyd-andrea-zanti-the-endless-river.dg/

Red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *