Morte Dolores O'Riordan, inchiesta sulle cause aggiornata al 3 aprile

Restano ancora misteriose le cause della morte di Dolores O’Riordan, voce dei Cranberries, ritrovata senza vita a Londra il 15 gennaio, in una stanza d’albergo.
Il medico legale, secondo la stampa britannica, è ancora in attesa dei risultati di una serie di test sul corpo della cantante: bisognerà avere ancora un po’ di pazienza, visto che l’inchiesta è stata aggiornata al prossimo 3 aprile.

Quello che viene considerato certo è il fatto che la cantante fosse ultimamente “terribilmente depressa”, come raccontano i suoi amici. La stessa Dolores aveva rivelato i suoi problemi di depressione e di avere persino tentato il suicidio nel 2013.

Intanto Olé Koretsky, il fidanzato della cantante irlandese, le ha dedicato un messaggio: “La mia amica, partner e amore della mia vita se n’è andata. Il mio cuore è a pezzi ed è irreparabile. Dolores è bellissima. La sua arte lo è. La sua famiglia anche. L’energia che continua a emanare è innegabile. Mi sento perso. Mi manca tantissimo. Continuerò a vagare per questo pianeta per un po’ di tempo ancora, sapendo bene che ormai non c’è un posto su questa Terra per me”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *