–Roger Waters in "BUONA FEDE": trovato accordo con l'artista Emilio Isgrò

Roger Waters era in buona fede. Ha avuto un finale positivo la controversia tra Roger Waters e l’artista siciliano Emilio Isgrò secondo il quale Roger Waters aveva commesso un plagio con il suo ultimo album ‘Is This the Life We Really Want?’. Un plagio forse atipico, perché non parliamo prettamente di musica: secondo le accuse, avrebbe cioè copiato proprio le opere di Isgrò per la cover del suo ultimo lavoro.

Si era quindi arrivati al tribunale, il giudice aveva anche sospeso la vendita dell’ultimo album in Italia. “Siamo lieti di annunciare che Emilio Isgrò e Roger Waters hanno posto termine alla loro controversia relativa al materiale grafico del nuovo album del signor Waters, ‘Is This The Life We Really Want?’– si legge in una nota della Sony Music Italia- Pertanto, Emilio Isgrò ha inequivocabilmente rinunciato alla sua azione relativa alla violazione del copyright nei confronti di Roger Waters, delle cui opere è grande fan e ammiratore. Isgrò riconosce con piacere che la buona fede di Waters non è in discussione e il fatto che, come da Waters stesso dichiarato, questo materiale grafico è stato sviluppato da lui stesso e dai suoi creativi collaboratori, in modo indipendente dall’opera di Isgrò”. Roger Waters “ha avuto, a sua volta, attraverso questa vicenda, l’opportunità di venire a conoscenza del grande artista italiano e delle sue opere, considerato nella cerchia dei critici come uno dei più importanti rappresentanti dell’arte contemporanea italiana e creatore della ‘Cancellatura’”. Roger Waters ha dichiarato: “Con la copertina di “Is This The Life We Really Want?” parlo della censura, una cosa che, da allora, ho scoperto di avere in comune con le opere di Emilio Isgrò”. Questi grandi artisti, Isgrò e Waters, sono lieti di avere l’opportunità, quali artisti contemporanei in campi diversi, di unirsi e sottolineare l’ingiustizia sociale nonché i pericoli della censura attraverso i mezzi della musica e dell’arte contemporanea.

 

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=_XdLNqWYgGI&w=560&h=315]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *