Rabbia WATERS: Non ho gettato fango contro Yorke

I sassi che ha scelto di togliersi dalle scarpe hanno lo stesso peso di una montagna. In un convegno a Melbourne sulla situazione in Palestina,  il leader dei Pink Floyd Roger Waters ha attaccato diversi colleghi.

Su tutti, per primo, il cantante dei Radiohead Thom Yorke, accusato di aver detto “che Ken Loach e io gli stavamo gettando fango contro. No, non era vero. Stavamo cercando di coinvolgerlo. Con lui ho avuto un lungo scambio di e-mail e alla fine mi ha detto ‘ok, smetto con la musica’. Era sarcastico.  È uno stronzetto, un piccolo idiota ossessionato, narcisista e spregevole”.

E poi Elton John. Durante l’apartheid, mentre tutti gli altri nel mondo dicevano di essere contro, lui ha suonato in Sudafrica 500 volte circa. A chi gli diceva ‘non puoi andare a farlo’, lui rispondeva “Si, posso, sono la regina madre”. Ma a lui, per Waters, “non gliene frega di niente a parte lesbiche e gay, non gli interessa vedere tutte le altre persone che soffrono”.

Attacchi anche per  Little Steven, Steven Van Zandt della E Street Band. Ha rivelato di avergli scritto, a proposito del pezzo di beneficenza ‘Sun City’, “hey Steve, non credi che sia ora che facciamo uno di questi sulla Palestina perché la situazione è spaventosa? È esattamente la stessa situazione del Sudafrica. Mi scrisse una lettera e disse: ‘Penso che la situazione in Palestina sia molto più complicata e che sia diventata una minaccia. E ‘Penso che dovresti stare molto attento a quello che fai e ciò che dici perché la tua carriera potrebbe finire in un batter d’occhio’”. Waters ha pensato “‘Fanculo’. Questo ragazzo mi sta minacciando”.

E poi anche Nick Cave. “Dice che la sua libertà di parola era stata violata? Non merita una risposta. Ero co-firmatario di tutte le lettere inviate a lui. Non ho parlato con lui personalmente. Non voglio parlargli”.

Infine, Steven Tyler degli Aerosmith, incontrato “in un ristorante di sushi a Los Angeles. Si è avvicinato a me, ho pensato: ‘Chi è questa vecchia signora?’ e invece non era una vecchia signora, era Steven Tyler”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *