23 aprile 2005: nasceva la piattaforma YOUTUBE

Sono passati 13 anni da quando Youtube faceva ingresso sul mercato mondiale.
Fondata il 14 febbraio 2005 dall’amministratore delegato Chad Hurley, dal consigliere Jawed Karim e dal direttore tecnico Steve Chen, la piattaforma è stata rilasciata online il 23 aprile 2005.

Lo stesso giorno è stato caricato il primo video ‘Me at the zoo’ (Io allo zoo), un filmato della durata di 18 secondi registrato davanti all’area riservata agli elefanti dello zoo di San Diego. Il video è stato pubblicato dall’utente con username ‘jawed’ vero nome di Jawed Karim intorno alle 20.20 del 23 aprile 2005.

Inutile dire che quel piccolo video clip di bassa risoluzione e con un pessimo audio oggi è diventato celebre, contando oltre 48milioni di visualizzazioni ed entrando a tutti gli effetti a far parte della storia del ‘Tubo’.

 Dal 14 maggio 2007 YouTube diverrà disponibile anche in lingua italiana, ma da quel momento ci vorrà ancora molto tempo perché arrivi il vero e proprio ‘boom’ della piattaforma.

Secondo il report annuale ‘Digital in 2018’ pubblicato We Are Social il 30 gennaio 2018, oggi in Italia YouTube e Facebook si contendono il primato delle piattaforme social su cui gli utenti sono maggiormente attivi.
Un dato in controtendenza rispetto a quello mondiale che vede Facebook registrare una penetrazione decisamente maggiore rispetto a YouTube.

YouTube in questi anni ha fatto passi da gigante, migliorando notevolmente i servizi offerti e avendo grandemente incrementato il numero dei video in esso contenuti.

Il video più visualizzato su YouTube? Ad oggi è ancora quello del tormentone estivo ‘Despacito‘, che il 5 aprile 2018 ha superato i 5 miliardi di visualizzazioni e che proprio qualche settimana fa era stato hackerato (Leggi Despacito Hackerato su YouTube). ‘Despacito‘ detiene un doppio record: non è solo il video più visto, ma anche quello che ha ricevuto più ‘Mi piace’.
Il video con più ‘Non mi piace’? E’ quello della canzone ‘Baby‘ di Justin Bieber, con oltre 8,9 milioni pollici giù, che superano addirittura gli 8,7 milioni di pollici in su ricevuti. Anche per Justin Bieber doppio record: non solo quello dei ‘Non mi piace‘, ma anche quello del videoclip con più commenti.

Youtube è ad oggi indispensabile per guardare videoclip degli artisti, le riprese dei concerti, ascoltare canzoni e con una delle nuove ultimissime funzioni addirittura partecipare a delle sessioni di live streaming con le proprie stelle del web preferite.
E allora, tanti auguri di buon compleanno al gigante dei video!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *