77 anni da Nobel: auguri BOB DYLAN, non ‘solo’ un cantante

Il premio Nobel, un premio Oscar, un Golden Globe, un Pulitzer, la Legion D’Onore, un Grammy Award, il Polar Music Prize. E poi ancora una serie infinita di canzoni che hanno fatto la storia della musica, che hanno segnato il passo, che hanno ispirato artisti altrettanto di qualità, che sono state rielaborate in versioni più o meno accettabili, più o meno epiche, che hanno permesso proprio quelli che le hanno fatte proprie, di lanciarsi (o rilanciarsi) nel mondo della musica. Ecco, Bob Dylan non è ‘solo’ un cantante. Non può essere definito solo così.

Bob Dylan è anche e soprattutto un artista eterno, a tutto tondo, capace di emozionare pure non emozionandosi (parte la sfida a chi mai sia riuscito a vederlo sul palco sorridere o semplicemente a lasciarsi andare dopo questa o quella esibizione, anche solo a scambiare due battute con il pubblico, con il suo pubblico. No, Bob Dylan non è così e non lo sarà mai. E a noi, al mondo intero che ancora oggi fischietta o canticchia il ritornello di Knockin’ on Heaven’s Door o di All Along the Watchtower piace così.

Robert Allen Zimmerman, per tutti Bob Dylan, compie oggi, 24 maggio 2018, 77 anni. Capace di toccare più generi contemporaneamente, come il country, blues, gospel/spiritual, rock and roll, rockabilly, jazz e swing, ma anche musica popolare inglese, scozzese e irlandese, a Dylan si deve ad esempio anche la nascita del folk rock.

Oltre ad aver rivoluzionato la figura del cantautore, volente o nolente ha segnato passaggi fondamentali nella musica, a conferma di come fosse capace di trasformare in ‘oro’ tutto ciò che fosse passato attraverso le sue mani. Per esempio il video promozionale del brano Subterranean Homesick Blues (1965) è considerato da alcuni il primo videoclip in assoluto, mentre l’album Great White Wonder (1969) ha lanciato il fenomeno dei bootleg. E poi ancora la tripla antologia Biograph  del 1985 è considerata capostipite dei box set.

Serve dire altro? Meglio ascoltarlo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *