Torna Rock in Roma, Roger Waters il clou. Ma in futuro i Guns N’ Roses…

Una line up variegata, una scelta musicale che è tutta rock ma non solo. L’edizione 2018 del Rock in Roma, un vero e proprio festival indipendente che ha come base l’Ippodromo delle Capannelle ma che toccherà Roma e dintorni in altri tre punti, sarà quella “della maturità”, come ha voluto precisare Max Bucci, con Sergio Giuliani uno dei fondatori del Festival. Che quest’anno avrebbe potuto proporre anche i Guns N’ Roses, che invece nel loro ritorno in Italia dopo Imola, si fermeranno a Firenze. “Abbiamo già avuto due volte Slash- spiega Bucci- Ma i Guns non è stato possibile averli. Magari in futuro…”. 

Quest’anno, come detto, per festeggiare il 10° anniversario del Festival, Rock in Roma presenta una straordinaria e ricca line up, modulata secondo i cambiamenti nel mercato musicale globale e secondo le tendenze emergenti della musica. E non solo rock.

Perché Roma avesse una nuova edizione da ricordare, il Festival “si è fatto in quattro”, dislocato come sarà su più location: all’Ippodromo delle Capannelle, sua location storica, suoneranno The Killers, Parkway drive + Thy art is murder +Emmure, Megadeth + Killswitch engage, Macklemore, De André Canta De André, Coez, Post Malone + Dark Pologang, Carl Brave x Franco126, Lo stato sociale, Caparezza + Eugenio in Via Di Gioia, The Chemical Brothers, Sfera Ebbasta, Mannarino, Fabri Fibra.

Il Circo Massimo ospiterà l’evento Roger Waters.

All’Auditorium Parco della Musica approderanno gli Hollywood Vampires e il Teatro Romano di Ostia Antica farà da cornice ai concerti di Jeff Beck, Cigarettes After Sex e Myles Kennedy + Dorian Sorriaux. 

Questo è uno dei tanti motivi per cui il Rock in Roma è un “marchio” ambito che si è sempre più affermato nella comunità internazionale. Un “nome” che si è storicizzato nel tempo, frutto di un lavoro continuo e di una produzione di livello internazionale a Capannelle. Un risultato confermato dalla straordinaria affluenza di pubblico: ad oggi si conta oltre 1 milione e mezzo di spettatori, e un numero sempre crescente di turisti stranieri in movimento verso il nostro Paese (dal 3% ad oltre il 35% dello scorso anno) per assistere ai grandi live che il Festival ha presentato in questi anni: Bruce Springsteen (straordinario il suo live act all’Ippodromo), The Cure, Radiohead, Slash, Atoms for Peace, The Chemical Brothers, Sigur Ros, Franz Ferdinand, Iggy & The Stooges. Da Snoop Dogg, Mark Knopfler, Ben Harper a Robert Plant, The Beach Boys, Motorhead, Nine Inch Nails, Skunk Anansie, Toto, Korn, ZZ Top, Duran Duran. Ma anche Battiato, Caparezza, Subsonica, Elio, fino a Neil Young – tornato a Roma dopo trent’anni di assenza.

Tutte le date dei concerti:

20 giugno The Killers
24 giugno Jeff Beck – Teatro Romano di Ostia Antica
26 giugno Parkway drive + Thy art is murder +Emmure (data unica italiana)
28 giugno Megadeth +  Killswitch Engage
3 luglio Macklemore (Data unica estiva)
5 luglio De André Canta De André
7 luglio Coez
8 luglio Hollywood Vampires
10 luglio Post Malone + Dark Pologang, 
10 luglio Cigarettes After Sex 
12 luglio Carl Brave X Franco126
13 luglio Lo stato sociale
14 luglio ROGER WATERS
16 luglio  Caparezza + Eugenio in Via Di Gioia                                                                                                                                                                        19 luglio The Chemical Brothers
19 luglio   Myles Kennedy + Dorian Sorriaux.
21 luglio Sfera Ebbasta
25 luglio Mannarino
26 luglio Fabri Fibra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *