MEN/GO MUSIC FEST di AREZZO dall’11 al 14 luglio

Da mercoledì 11 a sabato 14 luglio prende il via la nuova edizione del Men/Go Music Fest, in una location interamente rinnovata e con un ingresso completamente gratuito.

Tra gli artisti sul palco quest’anno anche Cosmo, Frah Quintale, Joan Thiele, Willie Peyote, GemitaizBud Spencer Blues Explosion, SeltonClap your hands Say YeahI MinistriComa_Cose, IvreaTronic, Paletti, Siberia, San Diego, Viito.

Le serate del Festival saranno presentate da Alberto “Pernazza” Argentesi, presentatore televisivo e musicista, ex tastierista del gruppo Ex Otago.

Tra le novità di quest’anno, dunque, la scelta di una più ampia e prestigiosa location e degli altri spazi situati nel centro storico, in luogo del precedente parco di Via Alfieri. Il Prato di  Arezzo, noto parco immerso nel centro storico della città, infatti, ospiterà il main stage con tutti i concerti e il numeroso pubblico, che negli anni è andato crescendo, registrando le 20mila presenze complessive nel 2017.

Il festival aretino, che nelle passate edizioni ha visto esibirsi le migliori band locali e moltissimi artisti affermati a livello nazionale e internazionale – quali Salmo, Levante, Tre Allegri Ragazzi Morti, Nobraino, Mouse on Mars (Germania), Blastema, Whomadewho (Danimarca), Motel Connection, Shigeto (USA), I Cani, Is Tropical (UK), Cristina Donà, Blonde Redhead (USA), M+A, Lo Stato Sociale, Son Lux (USA), Calcutta, Marlene Kuntz, The Zen Circus, Fast Animals and Slow Kids – si propone come punto di riferimento nel panorama musicale indipendente e promotore della diffusione della musica e della creatività giovanile, aggiungendo, quest’anno, anche un’importante occasione per gli artisti emergenti.

Novità assoluta del 2018 è, infatti, l’introduzione del Premio MusicaFutura – Città di Arezzo prima edizione del concorso realizzato da The Garage Studio, Woodworm Label e Men/Go Music Fest, rivolto a cantautori, band e interpreti emergenti under 35, con il prezioso mecenatismo di Ital Preziosi Spa.

La fase finale del concorso (scadenza iscrizioni 15 giugno) si svolgerà il 12 luglio, durante la seconda serata del festival. I tre finalisti si esibiranno live alla presenza della Giuria che decreterà il vincitore della Prima edizione del Premio. La band o l’artista vincitore avrà diritto allo sviluppo del proprio progetto musicale, con contratto, uscita discografica con Woodworm Label, registrazione del disco presso The Garage Studio e campagna di comunicazione e promozione nazionale del disco della durata di 4 mesi.

Confermate anche quest’anno le edizioni parallele del Mengo Cult, il palco letterario del Festival, in collaborazione con Inkorsivo, nel cuore di Piazza Grande, sotto il celebre loggiato del Vasari, e di Mengo Cinema, presso l’arena Eden, in collaborazione con Associazione Doppio Sogno, ad arricchire la programmazione musicale con incontri, presentazioni e dibattiti di natura letteraria e cinematografica. Un’offerta musicale che si contraddistingue, ancora una volta, per l’eterogeneità e la trasversalità, proponendo artisti che spaziano dal pop indie al cantautorato, passando per l’alt-rock e il rap. Inoltre, per tutta la settimana del festival, in collaborazione con tour operator, saranno organizzate visite guidate della città e delle principali mostre e musei.

L’appuntamento di apertura con la musica sarà mercoledì 11 luglio, a partire dalle ore 18.00. I primi tre artisti a esibirsi sul palco saranno gli Onion Rings, vincitori del concorso “Suono Dunque Sono”,  Ombrelobo e San Diego. Protagonisti della serata, poi, i livornesi Siberia, seguiti dal sound senza frontiere dei SELTON e dall’energia pop con le influenze rap di Frah Quintale. La seconda giornata, in programma giovedì 12 luglio, vedrà in apertura, sempre dalle ore 18.00, le esibizioni dei tre finalisti del Premio Musicautura e la successiva proclamazione del vincitore. Seguono, poi, gli artisti in line up della serata: il duo Viito, Clap Your Hands Say Yeah, creatura del cantante e chitarrista americano Alec Ounsworth, e il rap infuocato di Gemitaiz.

Venerdì 13 luglio apriranno la serata le performance di Cauteruccio, del vincitore del Contest iLiveMusic e degli aretini A Pezzi. Sarà poi il turno degli headliner della giornata per un insieme di live ad alto impatto. Si parte con l’ipnotica cantautrice Joan Thiele, cui seguirà il sound esplosivo dei Bud Spencer Blues Explosion e poi il rock dei Ministri che ritornano sul palco del festival aretino, dopo l’esperienza nel 2009. Un ricco programma anche per l’ultima giornata di Festival, quella di sabato 14 luglio, in cui apriranno la serata gli Ego e il cantautore Paletti. Sarà tempo, poi, delle esibizioni centrali con il giovane duo Coma-Cose, il rap elegante del torinese Willie Peyote e il ritmo coinvolgente di Cosmo. A chiusura, non mancherà il movimento, con l’atteso after show a cura di Ivreatronic.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *