Emozione Waters, ancora immagini dal concerto evento del Circo Massimo

Due ore e mezza. Piene di emozioni, di spunti, di immagini, di storia, sua e quella dei Pink Floyd. Dal concerto di Roger Waters a Roma, si parla di 45mila spettatori, nella location unica come può esserlo solo il Circo Massimo, è passato ormai da qualche giorno. Difficile però metterlo già da parte, archiviarlo, ‘dimenticarlo’. Almeno così rapidamente.

E allora sei lì a ripensarci, a rivivere quei momenti. Lo fai con la mente e se sei stato più fortunato, con le immagini del tuo cellulare.

E allora riapri l’archivio e rivedi la Battersea Power Station, la centrale elettrica di Battersea, simbolo di Animals, che improvvisamente appare dall’imponente maxischermo alle spalle di Waters. Oppure Algie, lo storico e gigantesco maiale che questa volta vola pure sulle teste dei romani, durante Pigs. E tanto altro ancora, molto altro ancora: Trump che diventa un maiale, riferimenti pure italiani, a Salvini e Berlusconi, e poi ancora Erdogan e May. Insomma, una vera e propria finestra sul mondo si è aperta durante l’incredibile concerto romano del tour ‘US+Them’ di Waters.

 

Alla soglia dei 75 anni, che compirà il prossimo 6 settembre, il Genio Creativo dei Pink Floyd, senza dubbio conferma di essere in una forma incredibile: i 20 minuti di intervallo all’interno del concerto sono sembrati fisiologici, dato il dispendio di energie e non solo per lui. Perché pure per gli spettatori del ‘Circus Maximus’, la prima ora del concerto, iniziato puntualmente alle 21.30, li ha coinvolti sotto tutti i punti di vista, in un certo senso ‘stremandoli’ dal punto di vista emotivo: tante emozioni, uno spettacolo incredibile, immagini sul mondo d’oggi, sul dramma umanitario a cui stiamo assistendo in diverse località in tutto il mondo. Era tutto lì, a Roma, in quel maxi schermo al Circo Massimo.

Con il sottofondo della musica dei Pink Floyd e dell’ultimo lavoro da solista di Waters, un modo sicuramente azzeccato per accendere riflettori, per tenere alta l’attenzione su una situazione che ha bisogno di essere risolta al più presto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *