La storia di ‘Cisco’, lunga ‘Cento Passi’ e piena di successi: Buon Compleanno!

Il messaggio, forte de I Cento Passi; canzoni con testi attuali forse come pochi, pensando ai fatti di oggi, di Ahmed L’Ambulante ed Ebano. E poi ancora tanta musica dal vivo, tanti concerti, per vivere il pubblico, il suo pubblico, quello che lo ha seguito dai tempi dei Modena City Ramblers e come ancora fa oggi nella sua carriera da solista o da ‘dinosauro’ con gli altri ex MCR Alberto Cottica e Giovanni Rubbiani.

 

 

Compie oggi 50 anni tondi tondi Stefano Bellotti, per tutti Cisco, cantautore di folk rock, uno dei più grandi interpreti del genere. Nato a Carpi il 29 luglio del 1968, Cisco, soprannome nato grazie alla sua passione per il calcio (la maglia che indossava con scritto San Francisco, usuratasi fino a lasciare la scritta ‘Cisco’), fin da subito ha trasmesso all’esterno la sua passione per la musica.

La svolta per lui arriva nel 1992, quando, racconta lo stesso Cisco, “salii ubriaco sul palco di un piccolo locale carpigiano, il Kalinka, per cantare alcuni brani irlandesi, così per gioco, per scacciare via la tristezza, insieme a una band che non conoscevo formatasi solo pochi mesi prima…I Modena City Ramblers!”.

Da quel momento per lui “cambiò tutto, coi Ramblers la storia la conoscete- si legge nella sua breve biografia sul suo sito http://www.ciscovox.it, un’avventura intensa, importante, con quasi un milione di copie vendute, piena di incontri, eventi e concerti indimenticabili insieme ai Van Morrison, Cranberries, Deep Purple, Primus, Manu Chao e gli Ska-p! E che dire dei concerti-spalla a grandi artisti come Pogues, Shane McGowan ,Chieftains o Goran Bregovic? I numeri parlano chiaro, 1200 date in 15 anni di storia, condite da collaborazioni incredibili con amici-artisti del calibro di Paolo Rossi, Francesco Guccini, Billy Bragg, Moni Ovadia, Bob Geldof, passando attraverso incontri memorabili con i giganti della scrittura, Luis Sepulveda, Daniel Chavarria, Paco Taibo II, Carlo Lucarelli. Sempre e comunque in viaggio, con la valigia pronta e un nuovo cielo da attraversare”.

Con i Modena pubblica 10 album, compreso il demo tape Combat Folk, mentre nel 2005 arriva la separazione dal gruppo.

E dopo alcune collaborazioni nella realizzazione di dischi con altri artisti (come la Casa del vento e i Fiamma Fumana) si dedica alla incisione del suo primo disco da solista, intitolato La lunga notte e uscito il 1 settembre 2006. Dopo di allora ne arriveranno altri 4.

E poi… “E poi, come ha scritto e cantato qualcuno… ‘Ho tante cose ancora da raccontare, per chi vuole ascoltare e a culo tutto il resto…’”.

Discografia con i MCR

1993 – Combat folk
1994 – Riportando tutto a casa
1996 – La grande famiglia
1997 – Terra e libertà
1998 – Raccolti
1999 – Fuori campo
2002 – Radio Rebelde
2004 – Gocce
2004 – ¡Viva la vida, muera la muerte!
2005 – Appunti partigiani

Discografia solista
2006 – La lunga notte
2008 – Il mulo
2012 – Fuori i secondi
2015 – Matrimoni e funerali
2016 – I dinosauri (con Alberto Cottica e Giovanni Rubbiani)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *