Roger Waters in Ecuador: E’ disastro ambientale, intervenire subito

Roger Waters non si ferma mai. Neanche davanti ad un ‘no’ di un Governo. 
Che siano motivi umanitari o anche ambientali, il bassista dei Pink Floyd si conferma attivista decisamente intraprendente.
In questi giorni Waters è in Ecuador per la parte finale del tour ‘US+THEM’. E ne ha approfittato per andare a vedere dal vivo la situazione dell’Amazzonia ecuadoregna. Waters si è detto “onorato di venire in Ecuador per vedere il danno ambientale in prima persona e per ascoltare i miei fratelli e sorelle in Amazzonia” alle prese con un ‘mostro’ come “Chevron”.
Il bassista ha parlato di “disastro ambientale”. La multinazionale, ha detto Waters durante la sua visita, parole riportate dalla stampa locale, “deve ripulire il disastro che ha causato e farlo immediatamente. Gli azionisti devono riconoscere che si tratta di un disastro umanitario e agire”. La visita del musicista britannico, continua la stampa ecuadoregna, ha rischiato di essere fermata da un’inziativa del Governo, secondo quanto rivelato da Steven Donziger, avvocato difensore della causa ecuadoregna contro Chevron. Poi, evidentemente, rientrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *