Il cantante sta male, rinviato il concerto di Milano dei Greta Van Fleet

“Abbiamo il cuore spezzato” e “speriamo che voi possiate capire questa decisione”.

Non sono buone le notizie per i fan europei dei Greta Van Fleet, e pure per quelli che avrebbero togliersi la curiosità di vedere dal vivo questo fenomeno rock ormai sempre più in espansione.

Vertigo, promoter della giovanissima band statunitense, ha annunciato con un post su Facebook che il concerto di Milano che era stato fissato per domenica 24 febbraio all’Alcatraz, è stato rimandato al prossimo 24 novembre.

Il motivo? Il cantante, Josh Kiszka, è alle prese con una grave infezione respiratoria.

Il problema di salute di Josh, che aveva già costretto il gruppo a cancellare le date australiane, porterà a riprogrammare i concerti dal 22 febbraio al 17 marzo.

“Abbiamo il cuore spezzato nel condividere questa battuta d’arresto e speriamo che possiate capire questa dolorosa decisione”, scrive la band in una lettera aperta rivolta ai fan europei.

“Ogni spettacolo mancato avrà luogo, questa è una promessa. Siamo tremendamente grati per la pazienza”.

I biglietti acquistati in origine varranno pure per la nuova data, mentre chi non potrà assistere alla nuova data potrà chiedere il rimborso dove ha acquistato il biglietto.

Nessuna variazione per la data di Bologna, quella del 10 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *