Edizione numero 1 MILANO BLUES SESSIONS, a maggio grande musica

Prima edizione delle “MILANO BLUES SESSIONS”, che nascono da un’idea di The Blues Place, società nata nel 2018 da un gruppo di appassionati.

La mission è quella di portare concerti di Blues all’interno di spazi teatrali delle più importanti città italiane e non solo.

La prima edizione, intitolata appunto “MILANO BLUES SESSIONS”, strutturata su due serate, porterà grandi nomi della scena Blues italiana ed internazionale nel capoluogo lombardo.

Venerdì 3 maggio:
GILES ROBSON, definito da Blues Matters (UK) “un armonicista di livello mondiale, che ha l’autorità, il credito e l’esperienza proprie soltanto delle leggende”. Giles Robson è uno dei più importanti esponenti della nuova generazione di armonicisti Blues. Classe ’78, ha inciso diversi dischi e suonato in alcuni dei più prestigiosi Festival europei. Endorser della Hohner ha di recente registrato l’ultimo album collaborando con Bruce Katz e Joe Louis Walker, per la Alligator Records.

TREVES BLUES BAND, del grande e storico bluesman milanese FABIO TREVES, il “Puma di Lambrate”, simbolo e padre del Blues italiano, dal 1974 sui palchi d’Italia e di tutto il mondo tiene alta la bandiera di questa musica. I suoi concerti sono un viaggio nella storia della musica Blues, dai primi canti di lavoro a quello arcaico e campagnolo, dal Blues elettrico di Chicago a quello più moderno . La missione del Puma nella divulgazione dei valori del Blues continua con il nuovo tour 2019 “70 IN BLUES”. Missione che gli è valso il conferimento dell’Ambrogino d’Oro del Comune di Milano.

Sabato 4 maggio:
BILLY BRANCH, citando La Repubblica “la leggenda vivente del Blues di Chicago” con i suoi Son of the Blues, una tra le migliori band americane che nel 2017 ha festeggiato il quarantennale di attività. Billy è uno dei più affermati ed influenti armonicisti degli ultimi decenni. Scoperto da Willie Dixon ha suonato in oltre 250 dischi di cui più di 10 a suo nome. Ha avuto l’opportunità di esibirsi con i grandi padri del blues di Chicago tra cui Willie Dixon, Keb Mo, Eddy Clearwater, Lurrie Bell e Taj Mahal, diventando poi uno dei maggiori esponenti della “seconda generazione” di artisti blues di Chicago. Ha perfezionato la tecnica grazie a maestri del calibro di Big Walter Horton, James Cotton, Junior Wells e Carey Bell, che Branch sostituì nella Willie Dixon’s Chicago Blues All-Stars. È stato nominato 3 volte ai Grammy Awards ed ha vinto un Emmy Award ed un Addy Award.

FRANCESCO PIU, polistrumentista sardo ormai famoso anche all’estero, propone una irresistibile miscela esplosiva di blues, funky e rock. Alterna con maestria diversi strumenti, tra cui chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica, oltre a cantare. Ha partecipato a numerosi festival a livello mondiale e aperto concerti per artisti come: John Mayall, Johnny Winter e Jimmie Vaughan. Con diversi importanti album all’attivo si presenta in duo con Silvio Centamore alle percussioni.

EGIDIO JUKE INGALA & THE JACKNIVES, grande performer ed elegante armonicista, frontman di una delle più rinomate band di rockin’ blues d’Europa, che ha suonato nei più importanti festival e club di tutta Europa. Egido “Juke” Ingala e, unisce uno stile tradizionale a performance stupefacenti. Il suo modo di suonare è stato definito come il punto d’incontro tra Little Walter e George “Harmonica” Smith, con un tocco di Walter Horton. Ha all’attivo diversi dischi e negli anni ha collaborato con giganti del blues a livello mondiale tra cui: Alex Schultz, Linwood Slim, Gary Primich.

Le “MILANO BLUES SESSIONS” si terranno al Teatro San Babila, nella centralissima piazza San Babila di Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *