Polistrumentista, ex Yes e Asia: Buon Compleanno Billy Sherwood

54 candeline per Billy Sherwood, musicista, produttore discografico, tecnico del suono, ex di Yes e Asia.

Nato a Las Vegas il 14 marzo 1965, crebbe in una famiglia di musicisti: suo padre Bobby era un direttore di orchestra jazz, sua madre Phyllis una cantante e batterista, e suo fratello Michael pianista, tastierista e cantante.

Tra la fine degli Anni 80 e il 1990, piuttosto casualmente, Sherwood e il chitarrista Bruce Gowdy furono invitati a suonare con Chris Squire, Alan White e Tony Kaye degli Yes.

Il cantante Jon Anderson e il chitarrista Trevor Rabin erano in procinto di lasciare il gruppo, e per Sherwood e Gowdy si profilò l’opportunità di sostituirli.

Fu registrata qualche demo, ma il progetto, in questi termini, non fu mai realizzato; Anderson e Rabin, tra l’altro, non abbandonarono.

Alcuni brani scritti con Squire furono pubblicati nel 1991 sull’album degli Yes Union; per quelle tracce, Sherwood fu anche produttore e tecnico del suono.

Sherwood collaborò come produttore e ingegnere con artisti come Motörhead, Dangerous Toys e Paul Rodgers (ex Bad Company); suonò il basso sull’album Kingdom of Desire dei Toto, e curò la realizzazione di alcuni tribute album, tra cui Jeffology (tributo a Jeff Beck).

Nel 1993-1994, durante il tour dell’album Talk, Sherwood tornò a suonare con gli Yes, questa volta come musicista aggiuntivo (alla chitarre e alle tastiere) per le esibizioni dal vivo.

Nel 1996 fu produttore delle tracce in studio degli album degli Yes Keys to Ascension e Keys to Ascension 2. Nei mesi successivi lavorò a un nuovo album dei World Trade, che non vide mai la luce; parte del materiale realizzato, però, apparve in seguito nel suo primo album solista, The Big Peace (1999).

Dopo i due Keys, nell’estate del 1996 il tastierista Rick Wakeman abbandonò (per l’ennesima volta nella sua carriera) gli Yes.

Sherwood divenne per la prima volta membro ufficiale del gruppo per l’album Open Your Eyes (1997), che conteneva molti brani scritti da Sherwood e Squire negli anni precedenti per il “Chris Squire Experiment”.

Su Open Your Eyes Sherwood era tastierista e secondo chitarrista (il ruolo di chitarra solista era in quel momento coperto da Steve Howe, che era tornato al suo posto dopo la parentesi degli Yes con Trevor Rabin).

Nella primavera del 1997 per concludere le session dell’album e per il loro successivo tour promozionale, gli Yes acquisirono un nuovo tastierista lasciando il posto a Sherwood alla chitarra e alle seconde voci.

Alla fine del tour nell’estate del 1998, gli Yes tornarono in studio per registrare l’album The Ladder. Nello stesso periodo, Sherwood realizzò anche l’album Conspiracy con Squire e l’album Tangletown col fratello Michael (1999).

Una settimana dopo al termine del tour, fu annunciato che Sherwood non era più negli Yes.

Nel 2003, Billy pubblicò un nuovo album con Squire, sotto il nome di Conspiracy: The Unknown.

Nell’estate del 2015 tornò di nuovo con gli Yes come bassista e cantante, al posto del bassista storico e fondatore del gruppo Chris Squire che era appena deceduto.

A fine 2016, viene chiamato a sostituire l’amico John Wetton negli Asia, quando le condizione di salute del frontman peggiorano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *