Dai Pink Floyd agli U2, la nostra colonna sonora della Festa del Papà

Non c’è occasione in cui la musica non sia adatta: un momento felice, uno triste, una cerimonia, un addio, arrivo, una sorpresa.
E poi le feste, come quella di oggi, la tradizionale Festa del papà.
E siccome la musica è buona per tutte le occasioni, ha un motivo di esistere in ogni momento, molti sono gli artisti che hanno voluto ‘cantare’ la figura paterna in una propria canzone.
Ne abbiamo scelta qualcuna.
Spicca, in un tema così forte e delicato allo stesso tempo, la figura di Roger Waters, che ha dedicati tanti anni della propria vita alla ricerca delle spoglie del papà Eric Fletcher Waters, morto nello Sbarco di Anzio durante la seconda Guerra Mondiale. Album come The Wall e The Final Cut, incisi con i Pink Floyd, hanno tutti lo stesso riferimento paterno.
E allora da questi album, abbiamo estrapolato una canzone, indicativa:

The Fletcher Memorial Home – Pink Floyd
Father and son – Cat Stevens
My Father’s Eyes – Eric Clapton
Father To Son – Phil Collins
Father To Son – Queen
Father, Son – Peter Gabriel
Sometimes You Can’t Make It on Your Own – U2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *