Eurovision in Israele, Waters a Madonna: Rinuncia

Un appello sentito, accorato. Come quello già rivolto ad altri cantanti.

Quest’anno l’Eurovision Song Contest è in programma, ed è la prima volta, a Tel Aviv, è prevista la presenza di artisti giovani e meno giovani, anzi “vecchi” ed è a loro che si rivolge Roger Waters, con una lettera aperta pubblicata sul Guardian, in cui chiede loro di boicottare l’evento per boicottare Israele.

Madonna

Da sempre pacifista e sostenitore della causa palestinese, si augura, tra gli altri che anche Madonna, attesa ospite dell’evento, possa ripensarci “se crede nei diritti umani”.

Waters ha spiegato che altri musicisti hanno suonato e cantato in Israele “dicendo di averlo fatto per costruire ponti e incoraggiare la pace. Cazzate. Esibirsi in Israele è un affare lucroso, ma così si aiuta a normalizzare l’occupazione, l’apartheid, la pulizia etnica, il massacro di manifestanti disarmati e altre brutte cose”.

E a chi lo ha accusato di essere antisemita, ha così risposto: “E’ una cortina fumogena per deviare l’attenzione dai crimini contro l’umanità di Israele e screditare chi li denuncia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *