9 giugno 1941: 78 anni fa nasceva Jon Lord, il bluesman dei Deep Purple

E’ uno di quegli artisti che hanno saputo sfruttare al massimo lo strumento a cui hanno dedicato una vita (artistica).
Uno dei più grandi tastieristi della storia del rock, innovatore come pochi nel modo di suonare, e non solo, oggi Jonathan Douglas Lord, più conosciuto come Jon Lord, avrebbe compiuto 78 anni.

Jon Lord

Era nato a Leicester il 9 giugno del 1941.
Tra i fondatori e membro dei Deep Purple, ha reso ancor più indimenticabili pezzi come Highway Star, Child in Time, Lazy.
Lord, che ha fatto parte anche dei Whitesnake, era in realtà anche un grande appassionato di blues.
Nel 2003 partecipò a un progetto blues e pubblicò “Live at the Basement” con la Hoochie Coochie Man dell’ex Rainbow, Black Sabbath, Ozzy Osbourne e Uriah Heep, Bob Daisley.
A settembre 2007 pubblica un nuovo album di blues rock sotto il marchio Hoochie Coochie Men, sempre insieme a Bob Daisley. Il disco “Danger: White Men Dancing” vede anche la prestigiosa partecipazione di Ian Gillan in due brani, di fatto un’inattesa riunione dei due storici componenti dei Deep Purple.

L’album è anche stato pubblicato in una confezione limitata con un DVD di oltre 40 minuti in cui Jon Lord racconta i retroscena che lo hanno riportato al rock con questa band.
È morto all’età di 71 anni il 16 luglio 2012 alla London Clinic per un’embolia polmonare dopo una lunga lotta contro il tumore al pancreas di cui soffriva da circa un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *