Coraggio e qualità: Mictlàn, un album da amare. Follemente

Davanti ad un album non bisognerebbe fermarsi al primo ascolto. Perché potrebbe sempre nascondere quella sonorità, quel passaggio, quella voce, quel motivo di interesse magari sfuggito alla prima occasione.

Mai fermarsi al primo ascolto, soprattutto di un album che andrebbe premiato già solo per il coraggio, per la voglia di sperimentare da parte di chi ci ha messo voce e anima, cuore e passione per pensarlo, scriverlo, suonarlo, cantarlo.

MeVsMyself, ovvero Giorgio Pinardi, è un artista come ce ne sono pochi al giorno d’oggi. Con lui il termine sperimentatore contiene quella giusta dose di coraggio unita ad una sanissima ‘follia’ artistica con cui riesce a dar vita, anima e soprattutto voce ad un album come “Mictlàn”, uscito recentemente, che segue “Yggdrasill”, del 2015.

Un’unica voce che diventa tante voci per poi tornare unica. E non solo numericamente.

Una voce che poi è anche uno strumento nella mente e nella creatività di Pinardi: la porta al limite, va anche oltre, regalando brividi e conquistando attenzione già al primo accenno di ascolto. E riporta alla mente nomi di altri sperimentatori come Demetrio Stratos e Bobby Mc Ferrin, non due ‘folli’ qualsiasi. E poi lo stile. Anche qui, come le voci, sono diversi ma tutti insieme: World Music (musica araba, africana, indiana, cinese, etc.) insieme a generi musicali moderni per 45 minuti circa di musica totalmente inedita.

MeVsMyself non scherza con il fuoco, non gioca con il rischio. MeVsMyself è soltanto se stesso, nella sua musica, nella sua idea di musica, che se ne fotte di mercati e di paletti, ma che punta diritto al cuore. Per questo, già solo per questo, merita un ascolto attento e poi un altro e un altro ancora.

Il progetto ha partecipato con successo a numerosi eventi e Festival in tutta Italia tra cui ricordiamo: “Vocalmente” (Fossano, CN), “Baa Fest” (Desio, MB), “Turmik” (Bologna), “Isola Rock” (Isola della Scala, VR), “CorreVoce” (Piossasco, TO), Pandora Improv Festival (Pontenure, PC).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *