Pisa, blitz di studenti e tensione al concerto di Capossela – VIDEO

Alla fine è stato proprio Vinicio Capossela a gestire al meglio la situazione. Nonostante transenne e Forze dell’ordine schierate. Ed è andato tutto bene, fortunatamente.

Momenti di tensione, scrive La Nazione, in occasione del concerto di Vinicio Capossela in piazza dei Cavalieri, l’altra sera per il blitz di un centinaio di giovani che sono riusciti a scavalcare le transenne a protezione della platea e sono corsi fin sotto il palco interrompendo lo spettacolo del cantautore. Tre di loro, due ragazzi e una ragazza, scrive il quotidiano, sono saliti sul palco innescando una discussione con l’artista tra le proteste furiose del pubblico.

Alla fine sono scesi, ma sono rimasti a pochi passi e solo a quel punto lo spettacolo è ripreso non senza polemiche per la gestione da parte degli organizzatori e delle forze dell’ordine.
L’ora ‘x’ alle 23.30, con la piazza piena di pubblico. I tre saliti sul palco, continua La Nazione, hanno parlato da soli con Capossela mentre dalla piazza si levavano urla di protesta da parte del pubblico inferocito contro i ‘contestatori’ che avevano guastato la festa.

Ancora Capossela: “Dobbiamo aprire un dibattito, io non so cosa c’è dietro l’organizzazione di eventi in posti pubblici come questo, che è meraviglioso”.

I rappresentanti dei ragazzi – in maggioranza studenti, molti fuori sede – hanno protestato per il caro-biglietti e per il fatto “che spettacoli in luoghi pubblici come questa piazza dovrebbero essere gratuiti e non a pagamento“.

Tutto questo mentre nel pubblico saliva la tensione. E ancora qui, la calma di Capossela che prima ha detto “Siamo tornati agli anni Settanta….” e poi ha chiesto ai ragazzi di spostarsi per far vedere lo spettacolo a chi era seduto. I giovani sono scesi e insieme a tutti gli altri, si sono spostati di lato, ma sempre nell’area del pubblico pagante.

L’artista di origini irpine ha ripreso a cantare portando alla fine lo spettacolo tra l’applauso generale.

–IMMAGINI DEL BLITZ PRESE DA YOUTUBE–

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *