Sogno che si avvera: disabile fa ‘surf’ sulla folla durante un live – VIDEO –

C’è un precedente, a proposito del crowd surfing, letteralmente surfare sulla folla, con il pubblico che ti trasporta, che lascia ricordi dolorosi.

Nel 2000, al Roskilde Festival, morirono nove persone ed altre furono calpestate riportando ferite durante un concerto dei Pearl Jam. Da allora, il crowd surfing è illegale nella maggior parte dei festival e dei concerti in Europa.

Qualche giorno fa, però, proprio del crowd surfing si è tornati a parlare e in senso positivo.

In occasione del “Resurrection Fest”, il festival spagnolo di metal, hard-rock e punk, che ha richiamato 100mila spettatori e tantissime band, come Slayer e Slipknot, c’è una storia che ha conquistato tutti. Quella di Sebastian, un ragazzo disabile appassionato di musica.
Nonostante avesse un posto in un’area riservata a persone con disabilità, ha voluto esaudire il proprio sogno e così durante il concerto dei suoi amati Arch Enemy, è stato letteralmente trasportato dagli altri fan presenti al concerto.

Un’immagine emozionante, video e foto stanno facendo il giro del mondo.

Il bello della musica.

Ecco alcuni dei video presi dai social:


I video sono stati realizzati da chi era tra il pubblico al concerto, la foto da David Cruz, uno dei fotografi ufficiali del festival: è diventata virale quando l’ha postata su Instragram con il commento ‘Momento epicissimo’. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *