Festa della musica, il 21 giugno nuova mostra fotografica sui PINK FLOYD a ‘POMPEII’

Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo con il contributo della SIAE e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Difesa, il Ministero della Giustizia, il Ministero della Salute, l’Anci, la Conferenza delle Regioni, promuove, insieme all’AIPFM, la Festa della Musica del 21 giugno. Coinvolti enti locali, associazioni del settore, realtà del territorio per permettere a solisti, cori, orchestre, gruppi e bande musicali, artisti italiani, stranieri e nuovi italiani di esibirsi in oltre cento città aderenti. Piazze, strade, musei, parchi archeologici, case circondariali, consolati, ambasciate e ospedali diventeranno il palcoscenico naturale per tutti i musicisti che decideranno di partecipare a questo evento europeo, di cui la Rai è Main Media Partner e Rai Radio3 Media Partner. Il Mibact organizza diverse iniziative in alcuni dei più suggestivi luoghi della cultura statali, dove l’ingresso al museo includerà anche la possibilità di assistere a performance e concerti.

Presso gli Scavi di Pompei, il 21 giugno si inaugura la mostra fotografica sul film “Pink Floyd: Live at Pompeii” presso le Gallerie dell’Anfiteatro recentemente restaurate. Nel 1972, la già famosa band dei Pink Floyd, esegue un concerto nell’Anfiteatro di Pompei, con la sola presenza dello staff tecnico. Dalla registrazione il regista Adrian Maben ricava un film-concerto che diventerà una pietra miliare della storia del rock per gli effetti audio-visivi utilizzati in uno spazio vuoto.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=bnC7TdkRnP4&w=560&h=315]
Il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo promuove il portale www.festadellamusica.beniculturali.it, realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e con il sostegno di SIAE. Il sito è in continuo aggiornamento: città e artisti possono infatti iscriversi all’iniziativa, utilizzando un form online, fino al 10 giugno, data in cui il cartellone con tutti gli eventi sarà definitivo. La homepage riporta l’elenco di tutte le Regioni d’Italia, che a loro volta contengono i nomi delle singole città partecipanti, ognuna con il suo programma. Sotto, due sezioni speciali: una è dedicata a tutti i luoghi della cultura del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo che aderiscono all’iniziativa, l’altra raccoglie gli eventi italiani che si terranno all’estero, presso Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura. Ad oggi si sono iscritti 4687 artisti e 122 città.

www.festadellamusica.beniculturali.it
#festadellamusica2016 #ètuttaunaltramusica

AGA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *