In memoria di SYD BARRETT, 10 anni senza il ‘Diamante Pazzo’ (FOTO e VIDEO)

“Non penso che quando parlo sia facile comprendermi. Ho qualcosa che non va in testa. E comunque non sono nulla di ciò che pensate io sia”. Ma per tutti era e resterà il fondatore dei Pink Floyd. Se ne è andato 10 anni fa Syd Barrett, geniale quanto folle fondatore dei Pink Floyd. A gennaio di quest’anno avrebbe compiuto 70 anni, il 7 luglio invece sono già 10 anni che il Diamante Pazzo ha smesso di brillare.

Nato a Cambridge, fino all’adolescenza la sua passione furono scrittura e disegno. Complici le prime lezioni di sax del fratello maggiore Alan, a 14 anni si avvicinò al mondo della musica. Da quel momento fu un crescendo.

Syd-Barrett-Pink-Floyd

Con gli amici Roger Waters e Bob Klose ebbe in mente di fondare un gruppo. Nel 1965, con Klose fuori del gruppo, con Nick Mason e Richard Wright prendono vita i Pink Floyd Sound, poi ‘soltanto’ Pink Floyd. Nome scelto ovviamente da Syd, sui motivi è praticamente leggenda: dovrebbe essere l’unione dei nomi dei suoi due bluesman preferiti, Pink Anderson e Floyd Council, lui disse che il suggerimento gli arrivò dagli alieni. Ma Pink e Floyd erano anche i suoi due gatti.

Nel 1965 le prime uscite dal vivo, nel 1967 l’esordio discografico con Arnold Layne e la pubblicazione di The Piper at the Gates of Dawn per un successo immediato quanto però breve. Troppo.

   Quasi contemporaneamente, infatti, i problemi mentali e legati all’uso di sostanze stupefacenti aumentano sensibilmente. Fino alla rottura, insanabile, causata anche dai comportamenti fuori dalle righe, se così si può dire, di Barrett sia nei concerti, sia nei programmi tv. 

   Neanche la carriera da solista, lo aiutò a liberarsi dai suoi problemi, anzi.

Nel 1975 i suoi ex compagni dei Pink Floyd, legati al ricordo di Syd, inciserò Wish You Were Here, album essenzialmente dedicato a lui. Durante l’incisione di Shine On You Crazy Diamond un episodio quasi leggendario.

Senza capelli, senza sopracciglia e obeso, si presento’ negli studi di Abbey Road ovviamente a sorpresa, lasciando tutti prima incuriositi, poi di stucco una volta riconosciuto. Fu Gilmour a capire chi fosse, tra stupore e commozione da parte di tutti (lo stesso Gilmour si lascio’ andare in un pianto). Dopo aver ascoltato Shine On, dopo aver pranzato insieme, Barrett spari’ allo stesso modo con cui
era apparso.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=8k5WQnfCjmk&w=420&h=315]

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=_HK6-vE3jHk&w=420&h=315]

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=knPEfhtlsh8&w=420&h=315]

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=AxjWlTg4Pg8&w=420&h=315]

AGA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *