‘THE RETURN TO THE DARK SIDE OF THE MOON’, 48 artisti reinterpretano l’Album dei PINK FLOYD

Otto. Come gli anni di RecLab, studio di registrazione di Milano. Ottavo, com’è The Dark Side Of The Moon nella discografia dei Pink Floyd. “Ma se non ci fosse stata questa coincidenza avrei trovato un altro spunto per questo album”. Perché per Larsen Premoli, produttore indipendente, il capolavoro floydiano era “un pallino che avevo in mente”.
   Ha preso così il via un progetto ambizioso, nato per celebrare gli 8 anni di attività del suo studio di registrazione RecLab, e trasformatosi con il passare dei mesi in un vero evento discografico, capace di coinvolgere i maggiori nomi della scena musicale alternativa italiana. I maggiori nomi, ovvero 48 artisti che hanno accettato di prendere parte alla rielaborazione, ma neanche tanto, di Dark Side, a cui hanno preso parte, tra gli altri, Federico Paulovich, Ralph Salati e Paolo Colavolpe dei Destrage, Alteria, Mario Riso, Michele Quaini, Matteo Balani, il percussionista Pacho e personalità quali i Dj di Virgin Radio Andrea Rock e Dr. Feelgood.
   I 48:
                             
   Ogni anno Larsen fa qualcosa per celebrare l’anniversario del suo studio, “e quest’anno l’idea è stata quella di fare un disco piuttosto che concerti o eventi live. Abbiamo chiamato 48 artisti, tutti legati allo studio”. In questa rielaborazione dell’album, ci spiega Larsen, “abbiamo fatto una cosa con grande rispetto, non abbiamo stravolto equilibri. Del resto questo album dei Pink Floyd è fatto con ingredienti semplici e non abbiamo voluto toccarli troppo”. Il disco è stato rielaborato dando ampia libertà di manovra agli artisti, “ognuno si è espresso liberamente, ma nessuno se l’è sentita stravolgere le parti”.
       L’album, secondo Larsen, “ha un suono ovviamente più nitido rispetto all’originale e per inciderlo abbiamo usato i nostri ‘giocattoli’ che avevamo in studio. La sonorizzazione è stata ricostruita da zero per il 95%, per esempio il suono dell’aereo che si schianta a inizio spettacolo lo abbiamo ‘ricostruito’ con Pacho, il percussionista. Il suono del primo orologio di Time è quello originale, il resto è ricostruito”. Un lungo lavoro, appassionato, “un gioco divertente”: “E’ durato due mesi e mezzo, da metà ottobre a fine dicembre. Quando l’ho risentito ho capito che avevamo fatto un qualcosa di cui essere orgoglioso”. Il progetto sarà promosso attraverso strategie social sui canali ufficiali RecLab, pubblicato in digitale sui principali store e piattaforme streaming l’11 giugno e distribuito fisicamente con il supporto di ‘Ostile Records’ (etichetta indipendente fondata da Alain Pagani) e di Roba Rock, e-commerce specializzato nella produzione e nella distribuzione di merchandise dedicato al mondo della musica, con possibilità di pre order dall’11 aprile. La tracklist canonica conterrà la bonus track di “Confortably Numb”. Verrà anche realizzata una tiratura di copie in Vinyl-CD: i dischi saranno disponibili dal 12 maggio in esclusiva presso il Legend-Club di Milano durante il festival “Rock In Park”.
   Il ricavato del progetto sarà interamente devoluto a “No Surrender Dream Team”, programma nato in Italia su impulso dell’associazione no profit francese “Oscar’s Angels”. “NSDT” offre eventi di musica dal vivo per i genitori di bambini e teenager che affrontano gravi malattie e promuove l’uso terapeutico della musica negli ospedali pediatrici delle principali città di tutto il mondo.
LA LINE UP: Larsen Premoli (RecLab Studios), Federico Paulovich – Ralph Salati – Paolo Colavolpe (Destrage),Alteria, Mario Riso (Rezophonic, Movida), Michele Quaini, Davide Malanchin, Carlo Ozzella, Matteo Balani, Hermes Locatelli, Mattia Frassinetti (Jarvis), Giulia Osservati – Marco De Grandi – Filippo Sperotto (ElectricBallroom), Max Forleo (The Traveller), Pacho, Erik Donatini (Jaspers), Fulvio Carlini – Sandro Casali (Sixty Miles Ahead), Alessio ‘Bongi’ Buongiorno – Federico Marin (I Nastri), Roberto Paladino (I Nastri, Mamaboy&theConnections), Helena (Na2ral Born Killers), Nicola Rossi (Na2ral Born Killers, Night Jackal, Sound of Seattle), Domenico Cambareri (Night Jackal), Tony Giampaolo, Daniele Capuzzi, Andrea ‘Jimmy’ Catagnoli, Max Castellani – Deneb Bucella (Nation Of Giants), Nando de Luca (Alteria, The Traveller, Siveral), Lorenzo Pasquini (Siveral, Jarvis), Antonio Magrini (Siveral), Vincenzo Marino, Giulio Larovere – Enrico Meloni (GL.EM, Groove Fellas), Riccardo Preda, Dario Jacuzzi, Mattia Dambrosio, Carbo, Gabriele Ghezzi (Deceit Machine), Paolo Paracchini – Daniele Tiddia (Allis On Air), Massimo ‘Maffo’ Vignali, Andrea Rock – Maurizio ‘Dr.Feelgood’ Faulisi (Virgin Radio)
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=gunp3V3Qoz8?ecver=2]
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=TZ5yJzvFa5w?ecver=2]
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=RWP7BJu1hL8?ecver=2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *