Concertone Primo Maggio, la rabbia di Edoardo Bennato

Quattro canzoni in scaletta, l’improvvisa interruzione della diretta tv della Rai, la rabbia di Edoardo Bennato. E’ andato così il Concertone del Primo Maggio sul palco di San Giovanni a Roma, per il cantautore napoletano. L’emittente di Stato, infatti, riferisce l’ufficio stampa di Bennato, ha interrotto la diretta durante l’esecuzione dell’ultimo brano. Una scelta, questa, non condivisa e che ha insinuato dei dubbi nello staff del cantante.

“Questa sera Rai Tre ha trasmesso in diretta da Roma il concerto del primo maggio- si legge infatti nella nota diramata e pubblicata sulla pagina Facebook del cantautore–  Edoardo Bennato aveva in scaletta quattro brani ma durante l’esecuzione dell’ultimo brano, ‘Meno male che adesso non c’è Nerone’, la Rai ha deciso di interrompere in modo brutale la trasmissione, mandando in onda la pubblicità e riservando un trattamento inaccettabile a Edoardo, alla sua band e ai telespettatori. A questo punto ci chiediamo il motivo: disguido, disorganizzazione o, magari, censura?

Ufficio stampa Edoardo Bennato”.

edoben

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *