Centotrenta minuti ‘inediti’ per far rivivere una leggenda. E’ uscito il 26 maggio il doppio cd, preceduto da un triplo vinile, Truth, Liberty & Soul – Live in NYC: The Complete 1982 NPR Jazz Alive! Recording, che regala al mondo oltre 2 ore di uno Jaco Pastorius inedito, scomparso il 21 settembre di 30 anni fa.
   Si tratta infatti di un album dal vivo, pubblicato grazie alla Resonance Records: contiene la registrazione del concerto alla Avery Fisher Hall a New York il 27 giugno del 1982, in occasione del Kool Jazz Festival di George Wein.
   Il doppio cd contiene anche un libretto di 100 pagine, con al suo interno, tra le altre cose, dei saggi di Robert Trujillo, il bassista dei Metallica. Sono 14 tracce, 130 minuti di musica straordinaria suonata dal leggendario bassista con la Word of Mouth Big Band.

 

 

 

 

Questo l’estratto di un concerto che Jaco ha registrato nel 1986 in Italia:

 

 

Jaco era nato a Norristown il 1 dicembre 1951. Compositore, appunto bassista, produttore discografico, è stato un grandissimo esponente di jazz, fusion e funky. Nel 1969 diede origine al suo primo gruppo funky, i ‘Woodchuck’, che riscossero un notevole successo nel sud della Florida. Nel 1976, dopo un primo approccio l’anno precedente, l’ingresso nei Weather Report grazie al rapporto con Joe Zawinul, il tastierista della band, che addirittura vide in Jaco qualcosa di Jimi Hendrix. Con i Weather ha pubblicato album come ‘Black Market’, ‘8:30’ e Heavy Report. Negli anni successivi, Jaco guadagna consensi e riconoscimenti. Ma è intorno al 1977 che inizia a fare uso di droghe ed alcol e proprio questa sua dipendenza contribuì ad una inevitabile crisi. Fino alla sera dell’11 settembre del 1987. Pastorius era a seguire Carlos Santana al Sunrise Munic Theatre. Improvvisamente dopo un assolo del bassista Alphonso Johnson, salì sul palco e alzò la mano di quest’ultimo quasi per dichiararlo vincitore. Accompagnato all’uscita dagli addetti alla sicurezza, che non lo riconobbero, si diresse al Midnight Bottle Club, un locale nella periferia di Fort Lauderdale. Non era lucido, anzi: visto l’elevato stato di ebbrezza gli venne negato l’ingresso nel locale da parte del buttafuori, che si disse essere esperto di arti marziali Luc Havan. Scoppiò una rissa e quando alle quattro del mattino arrivò la polizia, Jaco era steso a terra privo di sensi con il viso rivolto verso la pozza del suo stesso sangue. Havan, il buttafuori, sostenne di aver spinto Jaco e che quest’ultimo era caduto battendo la testa. Jaco rimase in coma fino al 19 settembre, morì due giorni dopo.

 

 

Questa la Band con cui Jaco ha dato spettacolo la sera di 35 anni fa:

WORD OF MOUTH BIG BAND
Jaco Pastorius – bass, voce
Bob Mintzer – sax tenore e soprano, clarinetto
Randy Brecker – tromba
Othello Molineaux – steel drums
Don Alias – percussioni
Peter Erskine – batteria

 
Sax
Bob Stein – sassofono alto
Lou Marini – sassofono tenore
Frank Wess – sassofono tenore
Howard Johnson – sassofono baritono
Randy Emerick – sassofono baritono

Trombe
Alan Rubin
Lou Soloff
Jon Faddis
Ron Tooley
Kenny Faulk

Tromboni
David Taylor
Jim Pugh
Wayne Andre

French Horns
John Clark
Peter Gordon

Tuba
David Bargeron

Special Guest:
Toots Thielemans
(armonica in “Three Views of a Secret,” “Liberty City,” “Sophisticated Lady,””Bluesette,” “I Shot the Sheriff,” “Mr. Fonebone” e “Fannie Mae”)

 Questa la tracklist:
DISCO1
1. Invitation (13:04)
2. Soul Intro/The Chicken (9:10)
3. Donna Lee (13:18)
4. Three Views to a Secret (6:38)
5. Liberty City (10:10)
6. Sophisticated Lady (7:43)
7. Bluesette (5:31)
DISCO2
1. I Shot the Sheriff (6:55)
2. Okonkolé y Trompa (15:07)
3. Reza/Giant Steps (Medley) (10:19)
4. Mr. Fonebone (10:37)
5. Bass and Drum Improvisation (14:05)
6. Twins (2:53)
7. Fannie Mae (5:55)
Annunci