Un gesto di buona volontà. E l’album è di nuovo in commercio, per la gioia dei fan di Roger Waters. Aspettando, però, il 19 luglio. Nuova puntata nella vicenda delle accuse di plagio al bassista fondatore dei Pink Floyd, mossegli da Emio Isgrò, l’artista siciliano trapiantato a Milano, a proposito della copertina e del libretto dell’album ‘Is This the Life We Really Want?’.
   Per le illustrazioni dell’ultimo album, secondo l’accusa, Waters avrebbe copiato le opere di Isgrò. Per questo nei giorni scorsi il tribunale di Milano ne aveva sospeso la vendita. Delle ultime ore la notizia della (temporanea) svolta.
   C’è stata infatti una nuova udienza al termine della quale è stato deciso di rimettere in vendita l’album, fino al 19 luglio. Fino, cioè, al giorno della nuova udienza. Contattato dall’agenzia di stampa DIRE, l’avvocato Salvatore Trifirò, il legale di Isgrò, ha spiegato che “come gesto di buona volontà abbiamo dato l’autorizzazione per la messa in vendita del prodotto. In attesa dell’udienza del 19 luglio. E’ emersa la possibilità di trovare un accordo, vediamo se succederà“.

Clicca qui per l’articolo completo sul sito della Dire

Annunci