MODENA PARK, fan di vasco furiosi con Rai e Bonolis per la mancata diretta integrale. Eppure il Blasco lo aveva detto…

Fan disattenti? E una polemica sterile, gratuita. Il concerto di Vasco Rossi non poteva essere trasmesso integralmente dalla Rai. Lo stesso rocker di Zocca con un post su Facebook nei giorni scorsi lo aveva precisato: “Il concerto integrale in diretta sarà visibile solo nei cinema”. E’ da poco finito il concerto da record di Vasco, 230mila spettatori tutti insieme appassionatamente nel Parco Ferrari di Modena, per una notte, o forse da oggi in poi, ‘Modena Park’: un evento unico, soprattutto per chi è amante del rock e della musica di Vasco. La Rai ha potuto trasmettere, in prima serata, uno speciale in diretta dedicato proprio all’evento, con una sorta di studio insonorizzato che si trovava a poche decine di metri dal palco.
   La conduzione di questo speciale è stata affidata a Paolo Bonolis, una scelta trasversale, visto che il conduttore romano è di casa a Mediaset. Ma, soprattutto, una scelta dello stesso Vasco, legato da una amicizia con Bonolis. Come previsto, alcune sono state le finestre ‘live’ e, a dir la verità, neanche poche. Soprattutto, su Raiuno è stato possibile assistere all’apertura del concerto, a pezzi importanti della storia di Vasco come Anima Fragile, cantata accompagnato dal piano di Gaetano Curreri, e poi le varie Gli Spari Sopra, Sally, Bollicine e via discorrendo, fino al gran finale.
   Nelle tre ore e mezza Bonolis, che nel 2005 da conduttore riuscì nell’impresa di far tornare proprio Vasco sul palco di Sanremo, ha raccontato aneddoti e invitato ospiti con cui ha parlato ovviamente del Blasco. Ma tutto questo non è andato giù a parecchi internauti, furiosi per le interruzioni del concerto con gli interventi di Bonolis. Sui vari social, da Twitter a Facebook, non sono mancate le critiche feroci verso la tv di Stato e verso il conduttore. “Ma secondo voi questo è il modo di fare vedere un concerto? Potevate dirlo che andavo al cinema”, scrive Elisa su Twitter. Oppure Nicola: “La Rai aveva un evento per cui bastava accendere le telecamere e andarsene e invece no, ci hanno dovuto cagare sopra”. Oppure Kid Stardust: “dove si può vedere il concerto in streaming senza le puttanate di terza media di Bonolis?”. Oppure Daniela: “cioè noi non vediamo tutto il concerto ma dobbiamo beccarci Bonolis??!!”. Furiosi, durissimi, nonostante più di qualche tentativo di far comprendere, come Paolo: “Comunque Bonolis fa quel che può perché Vasco ha ceduto la diretta ai cinema. Insultarlo non ha senso”. E non è stato l’unico, ma sempre pochissimi rispetto agli arrabbiati.
   Eppure, bastava seguire le parole di Vasco, bastava leggere meglio quei social in cui tutti si sono precipitati a insultare senza (forse) riflettere. Già, perché il 9 giugno scorso, quasi un mese fa, sulla pagina Facebook proprio di Vasco, è spuntato un post decisamente chiarificatore:

…coming soon..!!

RAI 1 desidera fare partecipare il suo pubblico al grande evento di modena .. modena park !

lo farà realizzando un programma in diretta da modena …in prima serata !!

“Vasco, il suo pubblico, la festa epocale, i colori e le emozioni dei 220.000 formeranno il racconto di una giornata memorabile ”

non mancheranno inserimenti “ live del concerto “ !!

Il concerto INTEGRALE in diretta sarà visibile solo nei Cinema…”.

Eccolo qui, l’originale:

 

Chiaro, no?…O no?!!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *