L’impressione è che ne vedremo ancora delle belle. O meglio, ne sentiremo. ‘Rattle That Lock’ e ‘Is This the Life We Really Want?’ probabilmente non saranno gli ultimi album di inediti di David Gilmour e Roger Waters, i due amici/nemici che hanno fatto le fortune, insieme e pure in momenti diversi, dei Pink Floyd.

Recentemente il chitarrista, che ha guidato la band nell’ultimo periodo, a margine dell’anteprima al cinema del suo ‘Live at Pompeii’, ha spiegato di avere del materiale sul suo iPhone, una sorta di seguito di ‘Rattle That Lock’ che prenderà vita una volta che rientrerà in studio. Gilmour ha anche lasciato intendere di pensare ad un tour successivo all’uscita del nuovo album.

E recentemente anche Waters ha parlato di futuro. Probabilmente non ci sarà nessun nuovo tour (“Questo potrebbe essere il mio ultimo”, ha detto parlando dell’attuale ‘US+THEM’), altrettanto probabilmente, però, potrebbe esserci un nuovo disco.

Intervistato dalla rivista ‘Prog’, ha parlato della stima per Neil Godrich (“ha fatto un gran lavoro”), del tanto materiale inedito e un nuovo album in arrivo (“Quando? Non lo so”).

“Sono felice di aver rinunciato al controllo della produzione del nuovo album. Non lo avevo mai fatto prima. Probabilmente non accadrà più ma sono contento che sia successo almeno per una volta- ha detto riferendosi al ruolo di Godrich- Ho tonnellate e tonnellate di materiale. Ma non so quando farò uscire il prossimo disco. Dovrò comunque, ad un certo punto, pubblicare l’altra metà di Dejà Vu”, ovvero la canzone che ha dato il via alla genesi dell’ultimo album.

Annunci