‘Friends will be friends’, cantavano i Queen. E in effetti non c’è nulla di più vero: gli amici ti saranno amici. Proprio per questo Mr. Johnny Depp ha deciso di comparire nell’ultimo video dell’amico di una vita, Marilyn Manson. ‘Say10’, questo il nome del brano, ultimo estratto dall’album ‘Heaven Upside Down’, decimo disco in studio del Reverendo, pubblicato il 6 ottobre 2017.

 

Chiaro il riferimento del brano a ‘Satan’, che viene citato nella canzone attraverso il gioco di parole “You say God, and I say say10”.
Irriconoscibile Depp, che appare truccato e vestito di bianco. Il video inizia con una ragazza che sembra voler fuggire da qualcuno, che si guarda intorno per assicurarsi di non essere spiata.
Subito dopo questa scena, vengono inquadrati i due protagonisti seduti su due poltrone poste l’una di fronte all’altra, circondati da donne nude, sedute ai loro piedi.
Seguono poi le immagini della ragazza comparsa ad inizio video, intenta a masturbarsi su un letto bianco, circondata da pareti di stoffa da cui dietro spuntano sagome umane, che sembrano cercare un contatto con lei. Le immagini mani della donna si confondono e si sovrappongono a quelle delle mani Reverendo, che appaiono toccarla con dei guanti neri, senza che di lui si veda però il volto.
Ma è nel finale che si raggiunge l’apice: Manson strappa una banconota insaguinata e si cosparge di sangue.
Interessante notare che Depp si inginocchia al minuto 2.13 del video, quando Manson è intento a cantare la frase del ritornello “I say say10′”. Il messaggio celato è forse quello che il bene si inchina di fronte al male?
Nelle ultime scene del video si vede la ragazza che poco prima stava compiendo autoerotismo, fuggire all’interno di un cubicolo, inseguita con un coltello dall’uomo coi guanti/Reverendo. L’uomo è coperto in volto, solo dai tatuaggi ti accorgi che è Manson.

Ma è l’ultima immagine del video ad essere emblematica: Manson abbigliato di nero, seduto su un trono nero, e Depp seduto di fronte a lui, vestito di bianco su un trono altrettanto bianco, che si guardano annoiati, con un Manson posto in penombra, e un Depp illuminato dalla luce, quasi a voler simboleggiare l’eterna lotta tra bene e male.

20171010_153508.jpg

Annunci