Talento. E non ‘talent’ o ‘reality’. Ma talento, puro. Un talento senza nome, ma con tanto amore per la musica. Busker o artisti di strada che siano, a Roma, soprattutto in zona Pantheon oggi non è difficilissimo trovarne. Una mattina qualsiasi, complice la location e una infinità di turisti.

Una volta con una chitarra acustica a suonare Nirvana o i Queen. Un’altra con la chitarra elettrica, un sottofondo d’accompagnamento, sulle note dei Pink Floyd. Un’altra volta, invece, un violoncello. Che diventa un tutt’uno con il musicista che lo suona, con cui accompagna, suonando i Pink Floyd, la visita dei turisti (e dei romani) che visitano il centro della Capitale, o che ci transitano magari per lavoro. O che, fortunati loro, ci vivono.

 

Annunci