Un po’ reggae, un po’ funk, un po’ rock senza dimenticare del buon blues. Riuscire a definire Ben Harper è poco più di un’impresa.
 
Cantautore, chitarrista, Benjamin Chase, “Ben”, Harper è nato il 28 del 1969 a Claremont, contea di Los Angeles. Comincia a suonare la chitarra da ragazzo, nel retro del Folk Music Center and Museum, il negozio di strumenti musicali dei suoi nonni materni, specializzandosi nell’uso della lap steel guitar, una chitarra speciale da suonare con l’apposito slide, imitando lo stile di Robert Johnson.
   La sua chitarra è un pezzo molto raro e risale addirittura al 1920. Nel 1992 registrò l’album Pleasure and Pain, con l’amico chitarrista folk Tom Freund. Dopo questa edizione limitata Ben Harper ricevette una proposta di contratto dalla Virgin Records, che pubblicò nel 1994 il suo album di debutto Welcome to the Cruel World, che ottenne un buon riconoscimento dalla critica. 
E’ invece del 1997 The Will to Live, registrato con una formazione diversa, con David Leach (percussioni) e Dean Butterworth (batteria). Nel corso dei successivi due anni Ben Harper & the Innocent Criminals furono impegnati in un’incessante attività dal vivo. Nel 1999, uscì Burn to Shine, in cui figuravano Steal My Kisses e Suzie Blue, due hit nelle college radio. Nel 2001, durante il lungo tour seguente a Burn to Shine, uscì il doppio Live from Mars.
 
Il disco del 2003, Diamonds on the Inside, offre una diversificazione di stili, dal reggae al funk, e una speciale apparizione di Ladysmith Black Mambazo. Nell’ottobre del 2004, Ben partecipa al tour Vote for Change organizzato da Moveon.org per incoraggiare la gente dei cosiddetti “swing states” (stati in cui non c’è una chiara preferenza per un partito politico) ad andare a votare per le elezioni presidenziali USA del 2004.
 
Nel 2004 inoltre Ben Harper ha collaborato con The Blind Boys of Alabama per un album marcatamente gospel, There Will Be a Light, vincitore di un Grammy mentre l’estate del 2005, a seguito della cancellazione del tour programmato con Trey Anastasio e altri artisti, Ben Harper ha fatto un tour per club privati come l’Avalon Ballroom di Boston e il Tabernacle ad Atlanta. Questa serie di concerti ha visto il debutto di alcune nuove canzoni di Ben Harper, come Dressed In Black, Get It Like You Like It e Gather Round the Stone, di cui le ultime due incluse nell’album che è stato registrato durante l’autunno-inverno 2005 e uscito a marzo 2006. Il nuovo album doppio si chiama Both Sides of the Gun, ed è costituito da un disco funk (black) e uno di canzoni più lente (white). Negli anni successivi ha poi pubblicato album come Lifeline, White Lies for Dark Times, Childhood Home, Call It What It Is. 
Annunci