Halloween è alle porte, zucche, dolcetti e maschere sono irrinunciabili, ma anche un po’ di buona musica non guasta mai. 

Colonne sonore di thriller/horror, canzoni che hanno lasciato un segno nella storia della musica e altre che un po’ a sorpresa hanno un legame con l’occulto, con la paura. Insomma, ce n’è di tutti i gusti. Proprio per questo noi di Danger Of Music abbiamo deciso di proporvi una nostra tracklist da utilizzare per ballare la notte delle streghe, o per creare la giusta atmosfera di terrore! Abbiamo attinto a vari generi musicali per cercare di non scontentare nessuno.

Troppo facile, scontato, partire con un Thriller di Michael Jackson o con Sympathy for the Devil’,  degli Stones. Senza andare troppo lontano con la distanza, ma un po’ in la con gli anni, merita una menzione/considerazione Profondo Rosso, il pezzo più famoso della colonna sonora dell’omonimo capolavoro di Dario Argento. Chi, non ha mai provato un brivido fin dalla intro della canzone?

 

Restando in tema di film, altre due colonne sonore ‘terrificanti’: ‘Tubulars Bells di Mike Oldfield, dal film ‘L’esorcista’, e il tema del film di Alfred Hitchcock, Psycho’, realizzato da Bernard Herrmann: farsi una doccia magari dopo aver festeggiato Hallowen, non sarà più come prima…

 

 

E poi i classici intramontabili. Tra questi, sicuramente ‘Thriller’, di Michael Jackson, pezzo che per il videoclip e per la canzone in sè, evoca decisamente un’atmosfera spettrale. Canzone non particolarmente spaventosa, ma è sicuramente un must have della serata. Indimenticabile la voce di Vincent Price dire: “L’oscurità scende sulla terra, la mezzanotte è vicina, creature strisciano in cerca di sangue, per terrorizzare tutto il vostro vicinato, e chiunque verrà trovato, senza il coraggio di scappare, dovrà affrontare i segugi dell’Inferno”. Altro giro, altro classicone. Qui la paura scende vertiginosamente per lasciare spazio al relax, con ‘Sympathy for the Devil’,  dei Rolling Stones.  Che già dal nome lo spazio lasciato alla fantasia è praticamente nullo, con il diavolo che si racconta come “un uomo facoltoso e di gran garbo”.

 E che dire di Superstition‘ di Stevie Wonder, nella quale vengono riportate una serie di credenze popolari “Un neonato di tredici mesi ha rotto lo specchio, sette anni di sfortuna, le cose belle sono nel tuo passato”.
A seguire ‘This is Halloween’ del compositore Danny Elfman, utilizzata come colonna sonora del celebre capolavoro di Tim Burton, ‘Nightmare before Christmas’. 
Per i nostalgici delle atmosfere anni ’80 la celebreGhostbusters‘, di Ray Parker Jr, colonna sonora dell’omonimo film di fantasmi. Per una notte di Halloween veramente perfetta, non può mancare poi la colonna sonora della famiglia Addams, presente in tutti i film e nella versioni a cartoni della celeberrima saga.

Per gli appassionati di metal, sicuramente ci sentiamo di consigliare alcuni grandi classici, come ‘Black Sabbath’ dei Black Sabbath’, (Every Day Is) Halloween’ dei Ministry. ‘Poison’, ‘Number of the beast’, ‘Hocus Pocus’ e ‘Fear of the dark’ degli Iron Maiden, ‘Burn the witch’ dei Queens of the Stone Age, ‘Holy Diver’, di Ronnie James Dio, Hellraiser‘, ‘Raining Blood’ degli Slayer di Alice Cooper e un qualunque brano degli Helloween.

Ma c’è anche la curiosità, che viene dal passato. Esattamente dal 1971.

Dire Stairway to heaven è dire di una canzone incredibile, che ha fatto la storia della musica, che vanta l’assolo forse più bello di sempre, uno dei grandissimi successi dei Led Zeppelin. Canzone dal significato discusso e dalla genesi non chiarissima (pare che a ispirare Roberto Plant nella scrittura del testo fosse stata una ricerca della perfezione spirituale), si porta dietro la leggenda del significato satanico dei versi se ascoltati al contrario. per la ‘Scalinata verso il paradiso’ si parla quindi di questi messaggi subliminali satanici, di una specie di chiamata alle armi verso una nuova religione. Ma per la ‘nostra’ festa di Hallowen forse potrebbe essere l’ideale per la chiusura ‘soft’ di una serata da BRIVIDI… 

Annunci