La musica non ha paura. E lo sa bene Sting, che l’anno scorso dopo 364 giorni di silenzio del teatro Bataclan, ha deciso di esibirsi per primo dopo la strage del 13 novembre 2015, in cui per mano di alcuni terroristi morirono oltre 90 persone durante il concerto della band rock Eagles Of Death Metal.
Sting la sera del 12 novembre 2016, un anno dopo la tragica notte, si fa coraggio e suona al Bataclan, offrendo al suo pubblico un concerto intenso ed emozionante.

“Stasera abbiamo due compiti– dice Sting poco prima di iniziare il concerto- ricordare quelli che non ci sono più, e celebrare la vita”.
E Sting è davvero un inno alla vita con la sua chitarra in mano, quando davanti al microfono chiede al suo pubblico un minuto di silenzio per ricordare le vittime della strage. Il silenzio finisce, esplode l’applauso, e Sting comincia a suonare ‘Fragile’.
Segue poi ‘Message in a Bottle’. Tra il pubblico c’è chi piange, chi si abbraccia, chi canta. Sting esegue poi i brani del suo nuovo album, primo tra tutti ‘I Can’t Stop Thinking About You’. Ma è quando arriva il momento di ‘Inshallah‘ che Sting dà il meglio di sè: in una serata di commemorazione l’English Man in New York ci tiene ad eseguire il suo pezzo sulla difficile realtà degli immigrati. ‘Inshallah’ è infatti una parola araba, che significa “Se Dio vuole”. Nella canzone Sting prova a mettersi nei panni di un rifugiato siriano in fuga dalla guerra con la sua famiglia, su una barca che attraversa il Mediterraneo.

“Mentre il vento soffia, diventando più gelido, contro le barche tristi, mentre fuggiamo,
occhi ansiosi, cercano nell’oscurità, con l’alzarsi del mare”, recita una strofa della canzone.

Tra i tanti brani seguono poi anche grandi classici come ‘Englishman in New York’, ‘Desert Rose’, ‘Every Breath You Take’, e ‘Roxanne’.
Sting ha accettato di partecipare dopo il rifiuto di tanti artisti francesi, ed ha offerto al suo pubblico non solo un bellissimo concerto, ma anche un importante messaggio sociale: non bisogna farsi abbattere dalla paura, perché la musica è più forte, sempre.

 

 

 

Annunci