–ROGER WATERS: In Europa gli israeliani cercheranno di uccidermi

Forse una provocazione, forse la convinzione di essersi tirato addosso l’ira di una popolazione. Certamente una coerenza nelle idee, la certezza di volerle portare avanti, costi quel che costi.

Roger Waters nel 2018 sarà in Europa per un lungo tour, che seguirà quello in Nord America e in Canada dell’anno che sta per chiudersi.

Straordinario artista, con coerenza ha portato avanti la sua idea, la sua personalissima campagna contro Israele e pro Palestina. Favorevole al movimento BDS (Boicottaggio, disinvestimento e sanzioni), la principale campagna globale per il boicottaggio di Israele, in più di una occasione ha apertamente chiesto a colleghi musicisti di annullare i propri concerti già fissati in Israele.

rogerwaters-mrossi-014

Dopo il tour oltre oceano, arriverà quindi in Europa, mentre ad ottobre sarà in Sudamerica. E proprio per questo Waters ha tenuto una conferenza stampa a San Paolo, in cui ha toccato proprio l’argomento Israele. Ed è andato giù duro. Forse come non mai…

Dopo aver parlato di rabbia cristiana sionista degli Stati Uniti che “vuole distruggere la terra”, Roger è andato oltre, a proposito del suo tour in Europa: “Io so che affronterò una grande battaglia in Europa – ha spiegato- perché gli israeliani tenteranno di uccidermi. Nessuno nel senso letterale del termine, probabilmente, anche se loro possono fare anche questo. Io non ne sarei sorpreso. Loro sono molto strani. Ma loro mi attaccheranno per screditarmi”.

In questa seconda parte dell”US+THEM’ tour, Waters ha rivelato che “in ogni concerto vorrei che si parlasse dei problemi locali, politica, discriminazione…”. Per esempio ha modificato il video che viene proiettato sul palco di Money: “Non solo Trump e Putin, vorrei aggiungere Theresa May, Macron e i leader dell’Europa. Perché saremo lì

Il musicista ha anche sottolineato che esiste una connessione tra i suoi vecchi e attuali lavori sul nuovo tour. “Ho parlato di tutto questo prima. Lo spettacolo è su questi stronzi hanno il piede sulla nostra gola. Non si preoccupano della vita umana con i nostri figli, o un bambino ad Aleppo. Dal 2001 gli Stati Uniti hanno ucciso 4 milioni di persone in Medio Oriente. è un inizio. Come molti musulmani nel mondo? Tre o quattro miliardi di dollari. io sono sicuro che se tengono il mulino in funzione … Quanto tempo ci vorrà per uccidere un paio di miliardi di persone? “, ha detto. E ancora: “Lo spettacolo è su quegli stronzi che tengono un piede sulla nostra gola. Non si curano della vita umana, come i nostri figli o un bambino di Aleppo.

“Dal 2001 gli Stati Uniti hanno già ucciso 4 milioni di persone in Medio Oriente. È solo l’inizio. Quanti musulmani ci sono nel mondo? Tre o quattro miliardi. quanto tempo ci vorrà per uccidere due miliardi di persone?”.

CLICCA QUI PER LE PAROLE DI WATERS RIPORTATE DAI MEDIA BRASILIANI

 

(LE FOTO PRESE DA GLOBO.COM)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *