Alieno ribelle, genio ma anche eroe: Buon Compleanno David Bowie

Innovatore, provocatore, uno dei più influenti artisti di sempre. E non solo. Perché mai si dovrebbe finire di parlare, di trovare aggettivi per uno come David Bowie, uno che quando vieni a sapere della sua morte, resti colpito anche se non ami troppo la sua musica, se non è il genere che prediligi. Perché in qualche modo Bowie lo hai vissuto, ascoltato, scoperto, respirato o semplicemente ti sei chiesto, da profano (perché no?): “Di chi sarà mai la musica della pubblicità di questa automobile?”.
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=bsYp9q3QNaQ&w=560&h=315]
Alcune settimane fa il portale canadese Watchmojo.com lo ha inserito al secondo posto, alle spalle dei Beatles, in una speciale classifica dei più influenti artisti britannici di sempre.
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=AZKcl4-tcuo&w=560&h=315]
David Bowie, pseudonimo di David Robert Jones, era nato a Londra l’8 gennaio del 1947, se n’è andato giovanissimo, il 10 gennaio del 2016, a New York. Decine e decine gli album di questo grande cantautore, produttore, polistrumentista, alieno, genio, oltre ad una serie incredibile di collaborazioni con artisti incredibili.  E poi le canzoni con  cui ha emozionato, regalato brividi come “Heroes”, “Life on Mars”, “Space Oddity”, “Rebel rebel”, oltre ai vari “Let’s dance” e “Under the god”.  La sua natura poliedrica e camaleontica lo portò a reinventare nel tempo il proprio stile e la propria immagine, creando numerosi alter ego, il più noto certamente Ziggy Stardust.
Ma il White Duke, il Duca Bianco, si dedicò anche alla pittura e al cinema. Tra i vari film in cui recitò, vi sono L’uomo che cadde sulla TerraFuryoLabyrinthBasquiat.
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=norLoZqyVOE&w=560&h=315]
Per Rolling Stone al 23esimo posto nella classifica dei 100 migliori cantanti, Life on Mars? si trova al primo posto tra le 100 migliori canzoni di tutti i tempi del Daily Telegraph. L‘8 gennaio 2016, nel giorno del suo 69º compleanno, è uscito Blackstar, suo ultimo lavoro in studio, mentre nella notte tra il 10 e l’11 gennaio, quindi un paio di giorni dopo, il cantautore è morto a causa di un tumore al fegato che non gli ha lasciato scampo nonostante una lotta di 18 mesi in gran segreto (secondo qualcuno avrebbe fatto ricorso all’eutanasia).
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=U16Xg_rQZkA&w=560&h=315]
Una scomparsa che sconvolse il mondo, artisti come Mick Jagger (“Siamo profondamente rattristati nell’apprendere della morte del nostro caro amico David Bowie. Non solo era un uomo meraviglioso e gentile ma era un artista straordinario”) ma anche tanta tanta gente comune, fan e non solo. Come si deve ad un grande artista.
[youtube https://www.youtube.com/watch?v=YoDh_gHDvkk&w=560&h=315]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *