Usciva oggi “Can’t Help Thinking About Me” di DAVID BOWIE! Fu proprio quel singolo a procurargli la prima intervista….

 

Il compleanno, la pubblicazione del primo singolo di successo e la morte di David Bowie sembrano tutte volersi inseguire, in quanto avvenute tutte e nei primi giorni di gennaio.
La carriera di Bowie iniziò a metà del 1962, quando lui e George Underwood (amico con il quale Bowie aveva iniziato a cantare come corista nella chiesa di St. Mary nel 1958) si unirono ad alcuni studenti che avevano formato un gruppo chiamato The Kon-rads.
All’inizio entrai come sassofonista”, disse in seguito Bowie, “ma poi il nostro cantante Roger Ferris venne picchiato e allora mi misi a cantare io”. David cambiò il nome in Dave Jay, ispirato dal gruppo beat Peter Jay and the Jaywalkerse iniziò a comporre brani originali. Fu in questo periodo che Underwood, durante un litigio a scuola a causa di una ragazza lo colpì con un pugno nell’occhio sinistro, ferendolo con l’anello che portava al dito e causandogli una midriasi traumatica cronica. Bowie rimase con la dilatazione permanente della pupilla, caratteristica che avrebbe caratterizzato per sempre il suo particolarissimo sguardo, modificando il suo modo di percepire luminosità e profondità.
Dopo essere rimbalzato da una band all’altra, David fece di lì a poco alcune audizioni al Marquee Club per gruppi tra cui gli High Numbers, sarebbero esplosi poco dopo come The Who, fino a che non approdò nei Lower Third con i quali pubblicò il singolo ‘You’ve Got a Habit of Leaving’.
I Lower Third si assicurarono un contratto con la Pye Records, e il 14 gennaio 1966 pubblicarono il singolo ‘Can’t Help Thinking About Me’.  Fu il trattamento preferenziale riservato a David durante la campagna pubblicitaria del singolo ad essere determinante nel creare una frattura tra lui e il resto del gruppo: David stava iniziando a brillare di luce propria.
Il singolo all’inizio fu un flop, ma suscitò interesse sufficiente da fargli guadagnare la sua prima intervista su Melody Maker e la partecipazione al programma Ready Steady Go! di ITV, dove il 4 marzo eseguì il brano accompagnato da una nuova band, The Buzz.
Fu proprio di lì a poco che il cantante adottò ufficialmente il nome d’arte “David Bowie”.
Era l’inizio della carriera come solista del Duca Bianco.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...