Spettacolo a Milano, Roger Waters emoziona e ringrazia l’Italia

“Grazie, grazie davvero”. Roger Waters ha emozionato e voluto ringraziare l’Italia nella prima uscita del tour ‘US+THEM’ nel nostro paese. “L’Italia ha molte cose fantastiche”, tra queste “il fatto che salva regolarmente i rifugiati nel Mediterraneo”, sono state le sue parole dal palco del Forum di Assago durante il primo dei due concerti previsti a Milano.

Almeno due ore di spettacolo, diviso tra riferimenti all’attualità, inevitabili i riferimenti a Donald Trump e ai fatti della Siria,  e alla sua straordinaria produzione prima floydiana, poi da solista (recente, con le 4 canzoni dell’ultimo album, Is This the Life We Really Want?.

Rispetto alla parte nordamericana del tour, quella del 2017, Waters ha ripreso una canzone in meno dall’ultima fatica da solista, il resto della scaletta è tutto diviso tra the Dark Side Of the Moon, con cui apre, Wish You Were Here, The Wall, Meddle. Escluso dalla scaletta The Final Cut.

Dopo il bis milanese del 18 aprile, dal 21 sarà a Bologna per quattro date.

 

Speak to Me/Breathe

One of These Days

Time Breathe (Reprise)

The Great Gig in the Sky

Welcome to the Machine

Déjà Vu

The Last Refugee

Picture That
Wish You Were Here

The Happiest Days of Our Lives

Another Brick in the Wall Part 2

Another Brick in the Wall Part 3

– SECONDA PARTE

Dogs

Pigs (Three Different Ones)

Money

Us and Them

Smell the Roses

Brain Damage

Eclipse

– BIS

Mother

Comfortably Numb

Questo il resto delle date europee comunicate fino ad oggi dell’US+THEM tour 2018.
18 aprile – Milano, Forum –  
21 aprile – Bologna, Unipol Arena –  
22 aprile – Bologna, Unipol Arena –
24 aprile – Bologna, Unipol Arena –   
25 aprile – Bologna, Unipol Arena –  
27 aprile – Praga, 02 Arena –
28 aprile – Praga, 02 Arena –
2 maggio – Budapest, Arena –
4 maggio – Sofia, Arena Armeec –
6 maggio – Zagabria, Arena –
9 maggio –  Lione, Halle Tony Garnier –
11 maggio – Antwerp, Sportpaleis –
12 maggio – Antwerp, Sportpaleis –
14 maggio – Amburgo, Barclay Centre –
16 maggio – Vienna, Stadthalle –
20 maggio – Lisbona, MEO Arena –
21 maggio – Lisbona, MEO Arena –
24 maggio – Madrid, Wiznik Centre –
25 maggio – Madrid, Wiznik Centre –
28 maggio – Zurigo, Hallenstadion –
29 maggio – Zurigo, Hallenstadion –
1 giugno – Berlino, Mercedes Benz Arena –
2 giugno – Berlino, Mercedes Benz Arena –
4 giugno – Mannheim, SAP Arena –
8 giugno – Parigi, U Arena –
9 giugno – Parigi, U Arena –
 11 giugno – Colonia, Lanxess Arena –
13 giugno – Monaco, Olympiahalle –
16 giugno – Lille, Stade Pierre Mauroy –
18 giugno – Amsterdam, Ziggo Dome –
19 giugno – Amsterdam, Ziggo Dome –
22 giugno – Amsterdam, Ziggo Dome –
23 giugno – Amsterdam, Ziggo Dome –
 26 giugno – Dublino, 3Arena –
 27 giugno – Dublino, 3Arena –
 29 giugno – Glasgow, Hydro –
30 giugno – Glasgow, Hydro –
 2 luglio –  Liverpool, Echo Arena –
 3 luglio –  Manchester, Manchester Arena –
6 luglio – Londra, BST Hyde Park –
 7 luglio – Birmingham, Barclaycard Arena –
11 luglio – Lucca, Mura –  
14 luglio – Roma, Circo Massimo –  
3 agosto – Cracovia, Tauron Arena –
5 agosto – Gdansk, Ergo Arena –
 7 agosto – Herning, Jyske Bank Boxen –
10 agosto – Copenhagen, Royal Arena –
11 agosto – Copenhagen, Royal Arena –
14 agosto Oslo, Telelor –
15 agosto Oslo, Telelor –
18 agosto – Stoccolma, Friends Arena –
21 agosto – Helsinki, FI Hartwall Arena –
24 agosto – Riga, Arena Riga –
26 agosto – Kaunas, Kaunas Arena –
29 agosto – San Pietroburgo, SKK Arena –
31 agosto – Mosca, Olyimpiski –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *