Da ex commesso a voce dei Deep Purple: Buon Compleanno David Coverdale

Cinquantasette candeline per David Coverdale, nato a Saltburn-by-the-Sea il 22 settembre 1951.

Voce potente, è salito alla ribalta per la prima volta dopo aver ricoperto il ruolo di cantante nei Deep Purple tra il 1973 e il 1976. Successivamente ha intrapreso una carriera solista e fondato gli Whitesnake, il gruppo con cui ha ottenuto le sue maggiori fortune commerciali. Nel 1993 ha dato vita insieme al chitarrista Jimmy Page al breve progetto Coverdale•Page.

Il 18 aprile 2016 è stato introdotto nella Rock and Roll Hall of Fame come membro dei Deep Purple.

Deep Purple – La sua storia nel mondo del rock ha dell’incredibile; quando passò da commesso in un negozio a Redcar (cittadina del Yorkshire) e cantante di gruppi non professionisti, a frontman dei Deep Purple, grazie ad un annuncio sul Melody Maker;[3] non avrebbe mai immaginato che quel nastro consegnato alla segretaria di uno studio di produzione, registrato approssimativamente, in cui cantava brani dei The Beatles ed altre vecchie cover, sarebbe stato il “pass” per diventare uno dei cantanti hard rock più popolari al mondo.

La band impressionata dalla sua straordinaria timbrica blues lo assoldò immediatamente per sostituire Ian Gillan, affiancato dalla seconda voce del nuovo bassista Glenn Hughes.

Con i Deep Purple incise tre album: Burn e Stormbringer con il Mark III, Come Taste the Band con il Mark IV, componendo alcuni dei brani più famosi del gruppo, come Burn o Mistreated, e partecipò a numerosi tour mondiali da cui scaturirono importanti registrazioni video e dischi dal vivo, come ad esempio Made in Europe.

Sciolti i Deep Purple Nel febbraio 1977, pubblicò il suo primo album da solista intitolato White Snake, servendosi della collaborazione del chitarrista Micky Moody. Anche se il disco non ottenne molto successo, il titolo sarà ripreso dal cantante per la sua futura band.

Whitesnake – Il progetto nacque originariamente come band di supporto a Coverdale durante il tour promozionale del suo debutto solista, ma si sviluppò presto in un complesso vero e proprio. Nei primi mesi del 1978, la band pubblicò l’EP Snakebite che anticipò l’uscita del primo album Trouble pochi mesi dopo. Nel frattempo il cantante venne raggiunto dai suoi ex compagni nei Deep Purple, il tastierista Jon Lord e il batterista Ian Paice. La band ottenne il suo primo successo rilevante con l’album Ready an’ Willing nel 1980, che conteneva il singolo Fool for Your Loving.

Coverdale e Page – Nella primavera del 1991, Coverdale ricevette l’offerta di collaborare con il chitarrista Jimmy Page dei Led Zeppelin. La coppia diede vita al progetto Coverdale•Page nel marzo 1993.

Nonostante le buone vendite dell’album, il relativo tour si rivelerà un fallimento. Il problema fu in parte il confronto con Robert Plant; molti criticarono Coverdale di essere un mero clone di quest’ultimo. La collaborazione si concluse l’anno dopo quando Page ritornò ad esibirsi insieme a Plant.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *