Diviso tra Soundgarden e Pearl Jam: Buon Compleanno a Matt Cameron

Buon compleanno a Matthew David “Matt” Cameron, il batterista dei Pearl Jam, ex Soundgarden, nato a San Diego il 28 novembre del 1962.
La passione per la musica, per la batteria, arrivano prestissimo.  Ha appena tredici anni, infatti, quando con i suoi amici da vita ad una cover band, i ‘Kiss’, con la specifica ‘imitazione’ scritta sotto, però in caratteri piccoli. Dopo aver anche incontrato Paul Stanley, la band riceve una lettera dei Kiss (quelli originali), in cui si minaccia il ricorso alle vie legali se non avessero smesso. Per questo, la band si sciolse.
E’ il 1986 quando Cameron viene scelto dai Soundgarden per sostituire Scott Sundquist.
 
Nel 1998, dopo lo scioglimento dei Soundgarden, entra a far parte dei Pearl Jam in sostituzione di Jack Irons, esordendo nell’album live Live on Two Legs. Nel gruppo riveste occasionalmente anche il ruolo di autore di musiche e testi.
Un passaggio che sarebbe dovuto essere temporaneo ma che poi divenne definitivo. Ha suonato anche nei Wellwater Conspiracy.
 

Nel corso della sua carriera, ha fatto anche parte dei Temple of the Dog, gruppo tributo all’ex cantante dei Mother Love Bone Andy Wood, insieme al cantante dei Soundgarden Chris Cornell, ai membri dei Pearl Jam Gossard e Ament, che furono membri dei Mother Love Bone, nonché McCready e Eddie Vedder. Il gruppo pubblica un unico album omonimo nel 1991.
 
Nel 2000 suona la batteria sull’album solista del bassista e cantante dei Rush Geddy Lee, My Favorite Headache.
Nel 2010 partecipa alla reunion dei Soundgarden, coi quali, nel 2011, pubblica l’album live Live on I-5, le cui registrazioni sono state effettuate nel 1996 durante il tour promozionale di Down on the upside, ultimo disco di inediti della band. L’anno successivo, 2012, con i Soundgarden pubblica King Animal, primo album di inediti dopo 16 anni di pausa e intraprende il relativo tour mondiale.
Nel 2013, Cameron ha rifiutato il tour con i Soundgarden, nel frattempo tornati insieme, perché impegnato nella promozione dell’album Lightning Bolt dei Pearl Jam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *