‘Led Zeppelin’ fa 50: nel 1969 l’album che avrebbe dato vita al Mito

La carica di Good Times, Bad Times, il folk di Babe I’m Gonna Leave You e il blues di You Shook Me. E poi ancora Communication Breakdown e How Many More Times: tutti ingredienti di un album incredibilmente attuale.

Metti il disco sul piatto o il cd nel lettore (sì, anche nel lettore Mp3), parte la musica e inizi un viaggio lungo 50 anni, che se ci pensi bene mette i brividi pensare che un album così attuale sia stato registrato così tanto lontano nel tempo.

‘Led Zeppelin’ ha aperto la strada alla “più grande rockband di tutti i tempi”, registrato agli Olympic Studios di Londra, tra settembre e ottobre 1968, è un disco fortemente influenzato dal blues, come confermano le rielaborazioni di pezzi come You Shook Me e I Can’t Quit You Baby.

Il primo è un blues registrato da Muddy Waters nel 1962, il secondo è un pezzo originariamente inciso nel 1956 da Willie Dixon. La voce di Robert Plant, la chitarra di Jimmy Page, il basso di John Paul Jones e la batteria di John Bonham e un album considerato pietra miliare nella storia del rock.

L’album ottenne però inizialmente recensioni negative. Addirittura per la specializzata Rolling Stone la band offriva “poco che il suo gemello, il gruppo Jeff Beck , non dicesse più o meno tre mesi fa …”.

Critiche negative, che presto divennero positive e alla fine, come doveva, l’album divenne un successo commerciale.

Fu inizialmente pubblicato negli Stati Uniti, appunto il ​​12 gennaio 1969, per trarre vantaggio dal primo tour nordamericano della band.

Una reazione positiva al suo contenuto, unita ad una buona reazione ai concerti di apertura della band, ha portato all’album a generare 50.000 ordini in anticipo. L’album raggiunse il numero 10 nella classifica di Billboard.

L’album guadagnò la sua certificazione d’oro negli Stati Uniti nel luglio del 1969.

Per quanto riguarda la copertina, fu rielaborato un fotogramma del disastro dello Zeppelin LZ 129 Hindenburg avvenuto il 6 maggio 1937: la nipote del Conte von Zeppelin, Contessa Eva von Zeppelin, minacciò addirittura di querelare i Led Zeppelin per uso “illegale” del nome di famiglia, durante una loro esibizione a Copenaghen nel 1970.

TRACKLIST

Lato A
Good Times, Bad Times – 2:47 (Jimmy Page, John Paul Jones, John Bonham)
Babe I’m Gonna Leave You – 6:41 (Anne Brendon, Jimmy Page, Robert Plant)
You Shook Me – 6:27 (Willie Dixon, J. B. Lenoir)
Dazed and Confused – 6:26 (Jake Holmes (non accreditato) – arrangiamento Jimmy Page)
-Lato B
Your Time Is Gonna Come – 4:34 (Jimmy Page, John Paul Jones)
Black Mountain Side – 2:12 (Jimmy Page)
Communication Breakdown – 2:29 (Jimmy Page, John Paul Jones, John Bonham)
I Can’t Quit You Baby – 4:42 (Willie Dixon)
How Many More Times – 8:28 (Jimmy Page, John Paul Jones, John Bonham)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *