‘The Miracle’ dei Queen: 30 anni fa il 13esimo album della band

Il miracolo di una band, ‘The Miracle’ dei Queen.

30 anni. Tanto è passato dalla pubblicazione di “The Miracle”, il tredicesimo album in studio della band di Freddie Mercury.

E’ il 22 maggio del 1989 quando viene pubblicato l’album, che raggiunse la prima posizione nel Regno Unito, in Austria, in Germania, nei Paesi Bassi e in Svizzera, e la #24 della Billboard 200 negli Stati Uniti.

Lunga la gestazione del disco, a causa del periodo difficile che attraversava la band.

Nella primavera del 1987 infatti, Freddie Mercury scoprì di aver contratto il virus dell’HIV, (notizia che rivelò ai membri del gruppo solo nel tardo novembre 1989, quando apprese che si era tramutato in AIDS, ma non ai mass media, ai quali fu comunicata la notizia soltanto il giorno precedente alla sua morte nel novembre del 1991), mentre Brian May era reduce da una violenta crisi matrimoniale. 

Freddie nei primi sei mesi dell’anno, era ancora impegnato a terminare il suo secondo progetto solista insieme al soprano Montserrat Caballé, “Barcelona“, ed ebbe poco tempo per conciliare i suoi impegni in studio. Per questo convinse gli altri membri della band a spendere il maggior numero di ore possibili in sessioni di registrazione subito all’inizio del 1988, come dimostrano le numerose b-sides risalenti a tale periodo. Inizialmente il disco doveva intitolarsi “The Invisible Men“, ovvero “Gli uomini invisibili”, titolo ironico in quanto i componenti dei Queen non si erano fatti vedere spesso in pubblico, nell’arco di tempo che intercorre tra questo e il precedente album in studio “A Kind of Magic“.

Ma a tre settimane dalla pubblicazione, fu deciso di fargli assumere il titolo “The Miracle“. La copertina dell’album mostra un morphing in cui si vedono le quattro teste dei componenti del gruppo fuse in modo da formarne un’unica. Inoltre, a partire da questo disco, i Queen decisero di accreditare ogni singola traccia a tutta la band, a differenza di prima in cui queste venivano firmate solo da chi effettivamente le aveva composte.

L’album è uno dei migliori successi nella storia della band inglese. Nel 2011 l’album è stato rimasterizzato in digitale dalla Island/Universal ed è stato distribuito in due formati: standard edition, contenente l’album originale, e deluxe edition 2 CD, contenente l’album originale ed un EP bonus.

Tracce:

1 Party – 2:24
2 Khashoggi’s Ship – 2:48
3 The Miracle – 5:02
4 I Want It All – 4:41
5 The Invisible Man – 3:57
6 Breakthru – 4:08
7 Rain Must Fall – 4:23
8 Scandal – 4:42
9 My Baby Does Me – 3:23
10 Was It All Worth It – 5:45

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *