29 anni fa ‘Il volo’ di Ringo De Palma, eternamente ‘Amigo’

A malapena, tra Litfiba e CCCP, ha messo insieme una decina tra album ed EP.

Eppure Luca De Benedittis, vero nome di Ringo De Palma, è un’artista ancora oggi rimpianto per quello che è stato capace di regalare al mondo della musica.

Forse, fosse nato a Londra o a New York, sarebbe entrato (quasi) nel mito, visto che nel 1990 un’overdose se lo è portato via a (quasi) 27 anni, ovvero la leggendaria età di artisti maledetti che ci hanno lasciato pure loro prestissimo: Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jim Morrison per citarne alcunio.

Ringo era nato a Torino il 28 dicembre del 1963 e come racconta la storia, fu grazie a Gianni Maroccolo e a Piero Pelù, che entrò nei Litfiba: era il 1983.

Con loro ha inciso Desaparecido, nel 1985, 17 re, nel 1987, Litfiba 3, nel 1988, gli Ep Yassassin (1984), Transea (1986) e tra live: 1984 – Live in Berlin; 1987 – 12-5-87 (aprite i vostri occhi); 1989 – Pirata.

Chiusa l’esperienza Litfiba (nel 1990), con Maroccolo e Francesco Magnelli entra nei CCCP Fedeli alla linea, con cui pubblicò l’album Epica Etica Etnica Pathos.

Ringo De Palma

Ma l’esperienza durò poco, pochissimo. Troppo poco veramente: muore a Firenze 29 anni fa, l’1 giugno del 1990. Ma il suo ricordo resta nella mente e nel cuore di tutti quelli che lo hanno conosciuto o che ne hanno apprezzato le (grandissime) qualità di artista.

I Litfiba gli dedicheranno la canzone Il volo, contenuta nell’album El diablo. Successivamente continuano ad omaggiarlo nei loro concerti all’inizio della canzone Amigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *