E’ ufficiale: l’evento celebrativo Woodstock 50 è stato annullato

E’ ufficiale: Woodstock 50, l’evento che avrebbe dovuto celebrare i cinquant’anni dal concerto che ha letteralmente sconvolto la storia della musica mondiale, non si farà.

L’annuncio è arrivato ad appena due settimane dall’inizio della tre giorni di musica, in programma il 16, 17 e 18 agosto: la località inizialmente scelta doveva essere Watkins Gle, nello Stato di New York, anche se poi a giugno era stato fatto un passo indietro.

A proposito delle motivazioni che hanno portato alla cancellazione, gli organizzatori hanno parlato di “impreviste battute d’arresto”.

Greg Peck, presidente di ‘Woodstock 50‘, ha dichiarato che ci sono stati problemi con un partner finanziario: i successivi procedimenti legali hanno causato una perdita di tempo poi risultata decisiva.

Tra gli organizzatori, c’era anche Michael Lang, che ebbe anche l’idea di organizzare l’originale nel 1969. “Siamo rattristati dal fatto che una serie di battute d’arresto impreviste ha reso impossibile organizzare il festival che abbiamo immaginato con la grande formazione che avevamo previsto”, ha detto Lang.

Nelle ultime ore avevano dato forfait artisti come Miley Cyrus, Santana, Racounteurs e Lumineers, dopo Jay-Z e John Fogerty.

Erano infatti previsti, tra gli altri, Carlos Santana, Canned Heat, David Crosby, Country Joe McDonald, John Sebastian: per tutti loro sarebbe stato un ritorno, 50 anni dopo.

E pure di John Fogerty, che con i Credence Clearwater Revival a Woodstock ci ha suonato eccome nel 1969, ma la loro performance non convinse nessuno, tanto da non essere inseriti nel film/documentario che ne seguì.

Curioso come sullo stesso palco sarebbero dovuti salire, seppure in giorni diversi, Robert Plant, venerdì 16 agosto, con The Sensational Space Shifters, e i Greta Van Fleet.

L’originale Woodstock si tenne dal 15 al 18 agosto del 1969 a Bethel, della contea di Sullivan, una cittadina rurale 69 km a sud-ovest di Woodstock, dove si radunarono centinaia di migliaia di spettatori.

Rispetto ad una iniziale previsione di 50mila persone, ne arrivarono 400mila (secondo alcuni addirittura 1 milione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *