Unico e fragile, 52 anni fa nasceva Layne Staley, voce degli Alice in Chains

Un tutt’uno, la sua voce e la sua malinconia. Incredibile come riuscisse a esprimere con la sua arte il suo perenne stato d’animo tormentato.
Layne Staley se n’è andato indiscutibilmente troppo presto, a neanche 35 anni. Ma prima ci ha lasciato un’eredità musicale unica, straordinaria, con gli Alice in Chains e con i Mad Season.

Layne Thomas Staley era nato a Kirkland, negli Stati Uniti, il 22 agosto 1967. Con gli Alice in Chains e i Mad Season ha indubbiamente recitato un ruolo fondamentale nella storia del grunge.
un artista di grande spessore, con un grande seguito. Eppure, come molti altri artisti che hanno affrontato problemi, che hanno avuto una vita travagliata, se n’è andato in totale solitudine.

Fu infatti trovato cadavere nel suo appartamento il 19 aprile 2002, a due settimane di distanza dalla morte, ucciso da una micidiale mistura di droga, la speedball. Il giorno dopo la morte si era tenuta una veglia all’International Fountain, laddove era stato pianto Kurt Cobain.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *