I ‘Labirinti umani’ del giovane cantautore Mattia: il disco esce l’8 novembre

“Labirinti umani” è un progetto musicale eterogeneo, fatto di ballate romantiche e malinconiche, di canzoni sensuali ed emotivamente rockeggianti per arrivare, infine, a brani pieni di energia e dallo stile originale che presentano influenze dance ed elettroniche. 

Per quanto le canzoni risultino così diverse tra loro è possibile notare sin dal primo ascolto come le stesse siano al contempo perfettamente legate insieme da un filone conduttore coerente, fatto di emozioni ma soprattutto di suoni, che risultano propriamente incastrati e richiamati tra di loro da un brano all’altro. 

Non il solito album pop!

“Labirinti umani” è un progetto musicale eterogeneo, fatto di ballate romantiche e malinconiche, di canzoni sensuali ed emotivamente rockeggianti per arrivare, infine, a brani pieni di energia e dallo stile originale che presentano influenze dance ed elettroniche.

L’intento principale dell’artista è quello di suscitare emozioni tramite l’uso di melodie che rimangano ben impresse nella testa. Questo il punto di partenza. Questa la base di ogni suo lavoro. 

Il tema centrale è quello delle relazioni umane e, chiaramente, quello dell’amore. Un amore che però si racconta attraverso occhi diversi: troviamo le relazioni tossiche, i vizi e le tentazioni, l’amicizia, la forza di una madre che perde un figlio, i tradimenti, l’abbandono ed infine la dolcezza di un amore romantico e platonico. Non manca all’appello il tema dell’“odio” o meglio, della sottile amarezza per una “società-social” che con un pizzico di ironia ed un pelo di provocazione viene paragonata ad un ovile nel brano posto dall’autore a chiusura dell’album. Si tratta quindi di un progetto musicale polivalente con cui Mattia ha rappresentato la complessità del proprio mondo. 

Il progetto musicale è composto da 9 tracce selezionate meticolosamente. Un numero volutamente dispari per la repulsione dell’autore verso i numeri pari – persino nel volume della radio – ma soprattutto per il significato simbolico della numerologia dietro al numero 9 che sta ad indicare il compimento di un ciclo.   

Un disco totalmente scritto e autoprodotto dallo stesso cantautore modenese che svela il suo animo caleidoscopico puntando su un sound versatile e un filone narrativo che osserva da più punti di vista il tema delle relazioni umane.


TRACK LIST:
LABIRINTI UMANI
RESTA COME SEI
SIAMO IN DUE O SIAMO IN TRE
DIANA
CROLLA IL TETTO
FORSE UN ALTRO UOMO
TIENI IL RESTO SE LO VUOI
DISTANTE
NELLA MISCHIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *