‘New Thing’, il 5° album di MARTINO VERCESI – RECENSIONE

È appena uscito il quinto album del chitarrista milanese Martino Vercesi. ‘New Thing’ un titolo emblematico e con una dedica mirata al figlio appena nato. È proprio lui, infatti, ‘la nuova cosa’ che ha ispirato l’artista nella realizzazione di sei tracce.

Si tratta di una collezione di composizioni originali nonché una personale rivisitazione del mainstream contemporaneo in chiave melodica e appassionata. Nell’impresa musicale, oltre alla chitarra di Vercesi sarà possibile apprezzare Rudi Manzoli al sassofono tenore, Matteo Rebulla alla batteria e Danilo Gallo al contrabbasso, tutti affermati e validi musicisti.

Dopo aver studiato fin dall’infanzia chitarra classica e moderna, e dopo aver conseguito il diploma presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano con il massimo dei voti, Vercesi si avvicina alla musica jazz. In quest’ambito ha avuto la fortuna di collaborare con Giovanni Falzone, Fabrizio Trullu, Gianni Satta, Luca Cacucciolo, Marcello Testa, Samoel Scotton, Yasan Greselin e Simone Daclon.

Prima di ‘New Thing’ Martino Vercesi ha pubblicato in qualità di leader gli album Virgo Supercluster (Tosky-2017), 6Haiku (Jazzy records-2015),Too Soon For A Gift (Videoradio Ed. Musicali-2013) e Tension(Beplay Music-2013) e ha suonato con musicisti di chiara fama nazionale tra i quali Luigi Bonafede, Ares Tavolazzi, Tony Arco, Marco Vaggi, Luca Dell’Anna e Giovanni Falzone.

Non resta che augurare un buono e rilassante ascolto a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *