‘L’ultimo piano’: il ritorno di Gero Riggio, a gennaio il nuovo album

E’ online il video de L’ultimo piano (Carioca Records), singolo – già in rotazione radiofonica e disponibile in digitale – che anticipa il nuovo album di GEROin uscita a gennaio 2020.

Il cantautore siciliano, vincitore di “Musica contro le Mafie 2018” con un brano dedicato a Paolo Borsellino, spiega anche l’idea alla base del videoclip (regia di Leo Curiale) che ha cercato di rappresentare al meglio il senso della canzone:“La scelta come location della sala da ballo abbandonata dello storico Palazzo Trabia di Mussomeli di proprietà della Famiglia Mingoia/Sorce riflette in pieno il significato del brano. Chissà quante persone si sono conosciute in quel posto. Chissà quanti ricordi belli e felici legati a quel posto. Ed è proprio la ricerca della felicità quasi dimenticata il senso del brano. Mentre si fa a gara a rincorrere le mode, ad affollarsi nelle metropolitane, ad allontanarsi innaturalmente dai propri ricordi per cercare di sperimentare nuovi orizzonti, mentre avviene questa sorta di migrazione della ragione, il cuore è ancorato dove si è stati bene. Ed è grazie ad un mio personale viaggio che ho trovato un posto che mi ha fatto sentire bene: un comune terrazzo di un grattacielo a New York. Un posto che mi ha fatto sentire minuscolo in mezzo a quello spettacolo sconfinato di cemento, di luci e di cielo”.

“Il tema di questo brano – racconta Gero Riggio – è incentrato sulla continua ricerca della ‘forma’ più che al ‘contenuto’ di una generazione interessata alle mode, a curare l’apparenza. È un invito a ricercare quel posto nel mondo dove sentirsi bene con se stessi, dove ritrovarsi e ritrovare la felicità. La mia, per esempio, l’ho trovata guardando il Panorama mozzafiato dall’ultimo piano di un Grattacielo a New York: ‘un futuro che spesso sfugge dalle mani se ci fissiamo coi rumori e non con gli altri sensi, tutti vogliamo solo dimostrare ma nessuno coglie l’essenziale: stare bene con se stessi’”.

In questo brano cui Gero Riggio è autore e compositore, hanno suonato: Vincenzo Marranca (Basso Elettrico) e Leo Curiale (Programmazione, Synth) che ha curato anche la produzione artistica, gli arrangiamenti e il mixaggio. Registrato interamente presso il Master Play Studio di Leo Curiale a Mussomeli (Cl). Masterizzato da Gianni Bini presso gli Hog Studios a Viareggio (Lu). L’album uscirà con Carioca Records (Label e Distribuzione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *