Buon compleanno Franz Di Cioccio, cuore ‘Randagio’ della Pfm

Attore, giornalista, musicista. Soprattutto, uno dei fondatori della Premiata Forneria Marconi.

Festeggia 74 anni Franz “Renzo” Di Cioccio, nome inevitabilmente legato al rock progressivo italiano grazie al lavoro fatto con la Pfm.

Nato a Pratola Peligna il 21 gennaio 1946, è considerato uno dei migliori batteristi italiani.

Nel 1964, la svolta: conosce il giovane chitarrista Franco Mussida e i Black Devils diventano il gruppo di accompagnamento di Gian Pieretti cambiando il nome in Grifoni: è proprio il cantautore che li presenta a Ricky Gianco che li porta alla casa discografica per cui incide anche lui, la Dischi Ricordi. Il gruppo ingaggia un cantante proveniente dai DemoniaciNino Teocoli, soprannominato Teo, e la band cambia il nome I Quelli. Inizia una carriera come complesso beat, con alcuni cambi di formazione nel corso degli anni.

Evoluzione de I Quelli, la Pfm.
Tra il 1970 ed il 1971 Di Cioccio suona con la Nuova Equipe 84, partecipa tra l’altro al Festival di Sanremo 1971 in coppia con Lucio Dalla con il brano 4 marzo 1943 e classificandosi al terzo posto.
Nel 1982 compare nel film Attila Flagello di Dio, per la regia di Castellano e Pipolo, dove compone con Franco Mussida (membro della Premiata Forneria Marconi) le musiche.


Artista poliedrico, oltre alla musica e al cinema si dedica al giornalismo collaborando con alcune testate nazionali. È il primo a presentare in televisione i videoclip con la sua trasmissione punk a capo.

Durante gli anni ’80 ha presentato sulle reti allora Fininvest, So To Speak, una trasmissione in cui veniva insegnata la lingua inglese prendendo spunti da interviste e viaggi all’estero.
È autore del libro “Due Volte Nella Vita” (Arnoldo Mondadori Editore), un affascinante viaggio attraverso i concerti ed i tour mondiali della PFM.
È direttore artistico di due etichette discografiche: FermentiVivi (di area rock) e Immaginifica (di area progressive).
Il 27 dicembre 2006, Franz Di Cioccio è stato insignito del titolo di commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana, onorificenza attribuita dal Presidente della Repubblica a personalità che si sono particolarmente distinte nel campo della scienza, delle lettere, delle arti e dell’economia. Di Cioccio è stato il primo artista dell’area rock a ricevere questo importante riconoscimento. E’ inoltre Cittadino Benemerito della Città di Pratola Peligna e Cittadino Onorario di Provvidenti.

Insieme a Patrick Djivas è (su arrangiamento di Eugenio Mori) l’autore delle musiche della sigla del TG5 e del jingle d’introduzione per i programmi Mediaset (su composizione di Carlos Santana).

È stato l’autore delle musiche della sigla del TG2 e di quella del Meteo5.
Di Cioccio è infine membro fondatore e suona nel gruppo denominato Slow Feet Band col quale ha pubblicato l’album “Elephant Memory“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *