‘Frammenti’, il nuovo album di BENEDETTA RAINA- RECENSIONE

‘Frammenti’ il primo Ep di Benedetta Raina è disponibile dal 28 aprile. Il titolo lascia già intravedere l’intento della giovane cantante: creare una collezione musicale di piccole fotografie di vita. Ne fuoriesce così un mosaico di esperienze personali nel quale ogni canzone è un coccio dello stesso vetro irregolare, disordinato, ma sincero.

“Sono così legata a queste canzoni che all’idea che finalmente possiate sentirle tutte in un unico progetto, mi si scalda davvero il cuore. C’è tutta la vita dei miei ultimi anni, e spero davvero che possiate ritrovarci anche i vostri frammenti” ha scritto così Benedetta sul suo profilo Facebook per annunciare l’uscita dell’album ‘Frammenti’.

Tutte le canzoni sono state scritte in momenti distinti e distanti, e rappresentano livelli di crescita e maturità molto diversi tra loro. I brani dell’Ep sono cinque:

‘Basta’, ‘Stata mai’, ‘Mi sveglio col caffè’, ‘Davvero’, ‘Non me ne frega se non ci vedo bene’.

Dal primo maggio, è disponibile in rotazione radiofonica ‘Stata mai’ (Noize Hills Records). “Il motivo principale dell’aver lanciato ‘Stata mai’ per primo sta nel sound, e in più lo sentivo cadere a pennello per la mia figura in questo momento” ha detto Benedetta. Il brano parla di come, coltellata dopo coltellata, si finisca per essere catapultati in rapporti tossici ed esasperati, in amicizie che tali non sono state mai.

“Perché poi tu vivi l’amicizia come questa cosa strana fatta di portare fuori il tuo cane e parlare dei tuoi problemi per strada”

Quando si soffre per la fine di un amore si sente forte e chiaro quel dolore, come fosse un proiettile dritto nel petto. Quando finisce un’amicizia, invece, si innesca una sofferenza più a lento rilascio, che pesa ogni giorno un po’ di più. “Però ancora la porti un’emozione, si giuro porti all’esasperazione la gente come me”.

Benedetta Raina è una cantautrice di Alessandria molto giovane, classe 2001, collocabile nel panorama musicale dell’indie-pop italiano. Fin da piccola coltiva una grande passione per la musica e nei primi anni delle superiori inizia a scrivere i primi testi e a comporre le prime vere canzoni, prima in inglese e poi, più tardi, in italiano affrontando le tematiche di un’adolescente della generazione z, in bilico tra speranza e sconforto e alla continua ricerca di conferme negli altri. Alla fine del 2018 inizia a collaborare con l’etichetta Noize Hills Records e nel 2019 pubblica “Basta”, il suo singolo di debutto. La canzone nasce proprio come primo esperimento in italiano, come una pronta denuncia di sé, finalmente senza lo schermo di una lingua straniera. A dicembre 2019 esce in radio e in digitale il secondo singolo, “Davvero”. Il 28 aprile 2020 l’artista pubblica “Frammenti”, l’EP che segna il suo debutto e dal quale viene estratto il singolo “Stata mai”, in rotazione radiofonica dal 1° maggio.

Di Serena Danese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *