51 anni di Tommy, l’opera rock capolavoro degli Who

Oltre mezzo secolo per una delle prime opere rock della storia.

Esattamente 51 anni fa usciva Tommy, quarto album discografico degli Who, pubblicato il 23 maggio del 1969.

Uscito su doppio vinile, raggiunse il secondo posto della classifica inglese e il quarto in quella statunitense. Una delle prime opere rock della storia, la seconda per la band oltre a Quadrophenia.

Dall’album è stato successivamente tratto il film Tommy, con delle variazioni nello sviluppo della storia.

L’album racconta di un ragazzo nato alla fine della prima guerra mondiale (nella versione cinematografica, invece, la trama si svolge alla fine della seconda guerra mondiale), che diviene sordo, cieco e muto.

L’episodio che determina questa situazione è l’omicidio da parte del padre, un aviatore britannico creduto morto e tornato tardivamente dal fronte, dell’amante della madre (nella versione cinematografica è il padre naturale ad essere ucciso dall’amante).

I genitori di Tommy, che assiste alla scena dietro allo specchio, dicono al bambino di non dire, vedere e sentire nulla. Il traumatizzato Tommy diventa così muto, cieco e sordo.

A peggiorare la situazione subentrano nella sua vita le violenze sessuali da parte dello zio e gli atti di bullismo del cugino, personaggi, che crudamente e bestialmente, approfittano dello stato del bambino che non può né urlare né lamentarsi. Ogni cura ed ogni tentativo di riportarlo alla normalità sono vani fino a quando Tommy si scopre “mago del flipper” e come tale ottiene notorietà e ricchezza.

Un dottore ritiene che l’unico modo per comunicare con Tommy sia attraverso uno specchio; la madre non vuole credergli e distrugge lo specchio di casa. Paradossalmente questo evento rende Tommy libero e gli fa riacquistare tutti i sensi, facendolo tornare un bambino normale. La distruzione del “santuario” riporta Tommy alla propria dimensione umana; oltrepassando lo specchio, Tommy torna alla vita e inizia un percorso che lo porta a divenire una sorta di “messia” in grado di liberare e curare gli altri facendogli seguire il suo percorso.

Le tracce Pinball Wizard, Go to the Mirror!, I’m Free, Christmas, e See Me, Feel Me furono tutte pubblicate su singolo. Pinball Wizard raggiunse la top 20 negli Stati Uniti e la top 5 in Gran Bretagna. See Me, Feel Me entrò nella top 20 in USA e I’m Free raggiunse la top 40.

TRACCE

Testi e musiche di Pete Townshend, eccetto dove indicato.

Lato 1

  1. Overture (voce: Pete Townshend) – 3:51
  2. It’s a Boy (voce: Pete Townshend) – 2:07
  3. 1921 (voce: Pete Townshend, Roger Daltrey; 1951 nella versione cinematografica) – 2:50
  4. Amazing Journey (voce: Roger Daltrey) – 4:25
  5. Sparks (strumentale) – 2:43
  6. Eyesight to the Blind (The Hawker) (voce: Roger Daltrey) – 2:13 (Sonny Boy Williamson II)

Lato 2

  1. Christmas (voce: Roger Daltrey, Pete Townshend) – 4:34
  2. Cousin Kevin (voce: John Entwistle, Pete Townshend) – 4:07 (John Entwistle)
  3. The Acid Queen (voce: Pete Townshend) – 3:35
  4. Underture (strumentale) – 9:59

Lato 3

  1. Do You Think It’s Alright? (voce: Roger Daltrey, Pete Townshend) – 0:24
  2. Fiddle About (voce: John Entwistle) – 1:30 (John Entwistle)
  3. Pinball Wizard (voce: Roger Daltrey, Pete Townshend) – 3:02
  4. There’s a Doctor (voce: Pete Townshend, Roger Daltrey, John Entwistle) – 0:24
  5. Go to the Mirror! (voce: Roger Daltrey, Pete Townshend) – 3:49
  6. Tommy Can you Hear Me? (voce: Roger Daltrey, John Entwistle, Pete Townshend) – 1:36
  7. Smash the Mirror (voce: Roger Daltrey) – 1:37
  8. Sensation (voce: Pete Townshend) – 2:28

Lato 4

  1. Miracle Cure (voce: Roger Daltrey, Pete Townshend, John Entwistle) – 0:12
  2. Sally Simpson (voce: Roger Daltrey) – 4:12
  3. I’m Free (voce: Roger Daltrey) – 2:40
  4. Welcome (voce: Roger Daltrey, Pete Townsend; parlato di John Entwistle) – 4:34
  5. Tommy’s Holiday Camp (voce: Pete Townshend) – 0:58 (Keith Moon)
  6. We’re Not Gonna Take It (voce: Roger Daltrey, Pete Townshend, John Entwistle) – 7:09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *